“SOS Signor Presidente Trump: gravi violazioni dei diritti umani al popolo italiano con la scusa del coronavirus da parte del governo. Alicia Erazo, Alto Commissario internazionale per i diritti umani del CIDHU, per l’Europa, l’Asia e l’Oceania”.


Questo il messaggio twitter di Alicia Erazo, che chiede a Trump un intervento fattivo, mentre denuncia che il governo italiano sta commettendo gravi violazioni dei diritti umani sul popolo italiano.

Già era intervenuta alla fine di aprile Michelle Bachelet, “alto commissario delle Nazioni Unite per i diritti umani (ONU)”, che ammoniva tutti i paesi a rispettare lo stato di diritto, durante la pandemia da coronavirus.

Dall’ONU veniva chiesto a tutti i paesi di “limitare nel tempo le misure eccezionali”, al fine di evitare una “catastrofe” per i diritti umani.

La Bachelet diceva che “danneggiare i diritti come la libertà di espressione può causare danni incalcolabili”.


Parte della sua nota

“Data la natura eccezionale della crisi, è chiaro che gli Stati hanno bisogno di ulteriori poteri per rispondervi. Tuttavia, se lo stato di diritto non è rispettato, l’emergenza sanitaria può diventare una catastrofe per i diritti umani, i cui effetti dannosi supereranno a lungo la pandemia stessa”.

    “I governi non dovrebbero usare i poteri di emergenza come arma per mettere a tacere l’opposizione, controllare la popolazione o rimanere al potere”.

Andrea Ippolito



Share