Coronavirus, Fase 2: blitz contro il mercato del falso, anche mascherine per bambini

Al termine la merce è stata sottoposta a sequestro e il responsabile è stato denunciato per contraffazione e ricettazione

67

Il Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Napoli ha sequestrato, nel corso di due distinti interventi, oltre 60.000 articoli contraffatti, tra cui 2600 mascherine per bambini.

In particolare, il Gruppo Pronto Impiego, partendo dal monitoraggio dei flussi commerciali in ripresa nella zona mercatale della “Maddalena”, ha individuato, nell’area industriale del quartiere Poggioreale, un 47enne di origini cinesi che, a bordo della propria auto, era entrato in un’area adibita a deposito container iniziando a prelevare delle scatole da uno di essi.



I successivi approfondimenti hanno permesso alle Fiamme Gialle di riscontrare che all’interno del deposito erano presenti altri 8 container, tutti nella disponibilità dello stesso soggetto, contenenti calzature con marchi contraffatti di note griffes sportive quali “ADIDAS”, “NIKE” e “FILA”, pronte per essere immesse sul mercato come “falso d’autore”.

Al termine la merce è stata sottoposta a sequestro e il responsabile è stato denunciato per contraffazione e ricettazione.

Nel corso di un secondo intervento, questa volta a Mugnano di Napoli, gli stessi Baschi Verdi, durante un controllo su strada, hanno fermato un 38enne di Melito, risultato coinvolto in un traffico di prodotti contraffatti.



La successiva perquisizione di un locale nella sua disponibilità ha permesso, infatti, di sequestrare 5700 articoli (libri da colorare, braccialetti, spinner) con marchi contraffatti di noti personaggi per l’infanzia, quali “Bing”, “Pjmasks”, “LOL”, nonchè 2600 mascherine pseudo protettive per bambini, di scarsa qualità e potenzialmente dannose per la salute.

Anche in questo caso il responsabile è stato denunciato penalmente per contraffazione e ricettazione.



Share
Condividi
PrecedenteCosa vedere stasera in TV
SuccessivoCercola, incendia numerose auto: arrestato piromane dai carabinieri
avatar
Il settimanale “Il Gazzettino vesuviano” fondato nel 1971 da Pasquale Cirillo, si interessa delle tematiche legate al territorio vesuviano; dalla politica locale e regionale, a quella cultura che fonda le proprie radici nelle tradizioni ed è alla base delle tante realtà che operano sul territorio.