Rione Sanità: Polizia scopre arsenale e arresta due gemelli

97

Ieri mattina gli agenti del Commissariato San Carlo Arena hanno effettuato un controllo in via Largo proprio d’Avellino in un deposito in uso a due uomini.


I poliziotti, giunti all’interno del locale, hanno praticato un foro in una delle pareti che era stata da poco imbiancata, ed hanno scoperto un’intercapedine dove erano stati occultati un fucile kalashnikov completo di caricatore, una pistola 44 Magnum, una pistola cal. 7,65 con matricola abrasa, un fucile cal. 12 a canne mozze, una pistola cal. 6,35,  tre caricatori vuoti, un paio di manette e 738 cartucce di diverso calibro.

I due, A.A. e C.A.,  fratelli gemelli di 38 anni napoletani, uno dei quali con precedenti di polizia, sono stati arrestati per detenzione illegale di armi clandestine e munizionamento e per ricettazione.

Share
Condividi
PrecedenteCoronavirus, 2 vittime ieri in Campania e 76 guariti
SuccessivoScavi di Pompei pronti alla riapertura in due fasi
avatar
Il settimanale “Il Gazzettino vesuviano” fondato nel 1971 da Pasquale Cirillo, si interessa delle tematiche legate al territorio vesuviano; dalla politica locale e regionale, a quella cultura che fonda le proprie radici nelle tradizioni ed è alla base delle tante realtà che operano sul territorio.