Sono stati due mesi intensi per il gruppo comunale della protezione civile di Lettere, che con il Coordinamento Volontari di Gragnaniello Gaetano e Sorrentino Salvatore (vice coordinatore), si é dato modo di supportare tutte le attività dell’amm.ne comunale sul territorio.




Sin da quando é iniziata l’emergenza sanitaria, in accordo con il primo cittadino Sebastiano Giordano si è deciso di attivare il C.o.C., a tal proposito i volontari si sono occupati di vigilare il territorio per evitare assembramenti e sono stati impegnati per la consegna di medicinali e beni di prima necessità, oltre che per la distribuzione dei dispositivi di protezione.

Inoltre anche durante le giornate festive sono state pattugliate tutte le zone, sopratutto i punti più sensibili come ad esempio i vari sentieri che circondano il territorio.




Da ricordare l’iniziativa del 25 aprile, giorno della liberazione, dove la protezione civile, in collaborazione con la polizia locale e l’amministrazione, ha esposto sulla macchina in dotazione, la bandiera con il tricolore, mentre nello stesso tempo veniva fatto risuonare l’inno nazionale, insieme all’invito a restare a casa.

Una protezione civile a Lettere molto attiva anche nel campo della prevenzione, infatti é da ricordare l’organizzazione a fine settembre 2019 del corso BLSD e Disostruzione delle Vie Aeree: Adulti – Bambini e Lattanti.





Il primo soccorso e la rianimazione cardiopolmonare con il massaggio cardiaco esterno e addestramento continuo sull’uso del defibrillatore semiautomatico esterno, che si é tenuto con successo all’interno della casa comunale, a cura dell’associazione “Io amico del mio cuore” dott. Somma Giuseppe.

Andrea Ippolito



Share