Arrestati i presunti assassini del 17enne di Gragnano, Nicholas Di Martino, omicidio avvenuto nella notte del 25 maggio.


Tra ieri serata e questa mattina, personale della Squadra Mobile di Napoli e del Commissariato di Polizia di Castellammare di Stabia ha eseguito un decreto di fermo di indiziato di delitto emesso dalla Procura di Napoli – Direzione Distrettuale Antimafia per l’omicidio, aggravato dal metodo mafioso.


Oltre all’omicidio del 17enne i due destinatari del fermo di polizia sono indagati anche per il tentato omicidio di Carlo Langellotti, anche lui accoltellato nel centro di Gragnano nel corso dell’aggressione mortale di lunedì notte.

I presunti autori sono stati identificati nel ventunenne Ciro Di Lauro e nel ventenne Maurizio Apicella. Entrambi, su disposizione della Procura, sono stati trasferiti presso il carcere di Secondigliano.


La lite sfociata nel sangue e nella morte del giovane Nicholas Di Martino sarebbe sarebbe stata l’apice di uno scontro per il controllo dello spaccio della droga.


Share