Il sindaco di Napoli Luigi de Magistris ritorna sulla questione chiusura anticipata alle 23 di bar, vinerie e baretti imposta dall’ordinanza del presidente della Regione, Vincenzo De Luca e ribadisce la sua contrarietà a queste misure.


Nel corso di una trasmissione televisiva alla domanda su giovani e movida ha così risposto: “Questa è la prova che il lanciafiamme non funziona, se era efficace doveva funzionare sia nella fase 1 che nella fase 2. Noi dobbiamo responsabilizzare le persone. Dobbiamo dire riprendiamo le nostre attività ma dobbiamo stare attenti. Eviterei decisioni che sono punitive in maniera inutile e tendono a colpevolizzare il cittadino”.


Poi la fascia tricolore partenopea ha annunciato che domani emanerà delibere per consentire il ripristino degli orari “pre-Covid”.

“Ho detto anche a De Luca – conclude de Magistris – che è sbagliata la chiusura anticipata alle 23 e giovedì farò delibere e ordinanze per consentire nuovamente l’apertura oltre questo orario”.

Share