“Trovo raccapricciante quanto accaduto ad Ercolano con migliaia e migliaia di api morte, un delitto che non deve rimanere impunito”, così la senatrice Virginia La Mura, capogruppo M5S in commissione Ambiente, in merito all’incendio appiccato presso l’azienda Apicoltura Vesuvio.


“I colpevoli dovrebbero essere processati come se avessero commesso un omicidio, un delitto contro l’essere umano. Si tratta di esseri viventi da difendere e tutelare e non possiamo tollerare atti di questo tipo. Esprimo profonda solidarietà ai titolari dell’azienda, che certamente più di tutti sanno quanto le api siano fondamentali per l’ecosistema. Mi attiverò affinché tutta la comunità sensibile alle tematiche ambientali possa offrire il proprio contributo a favore dell’azienda colpita, un gesto simbolico che faccia comprendere a tutti da che parte stare e contro chi invece puntare il dito.


Ricordo – conclude La Mura – che le api, in quanto insetti impollinatori, hanno un ruolo importantissimo perché il 90% delle piante da fiore selvatiche hanno bisogno di questa categoria di insetti per riprodursi e sono fondamentali per la conservazione delle specie animali, della biodiversità dunque, e di interi habitat naturali. Senza considerare poi le colture agrarie interessate all’impollinazione, come cereali, frutta, verdura. L’aumento costante di morte delle api ogni anno dovrebbe davvero preoccupare tutti e anche per questo il delitto commesso ad Ercolano è inammissibile”.

 



Share
Condividi
PrecedenteCoronavirus, Campania: ancora un decesso e 43 guariti
SuccessivoCoronavirus, 4 nuovi contagiati. I dati restano stazionari
avatar
Il settimanale “Il Gazzettino vesuviano” fondato nel 1971 da Pasquale Cirillo, si interessa delle tematiche legate al territorio vesuviano; dalla politica locale e regionale, a quella cultura che fonda le proprie radici nelle tradizioni ed è alla base delle tante realtà che operano sul territorio.