Il Comune di Volla non ha ancora adottato in Consiglio comunale la delibera del coordinamento dell’ambito N24 con cui determinare i servizi sociali convenzionati e i rapporti con gli altri Comuni (Cercola, Massa e Pollena).

Anche il Comune di Cercola, che dovrebbe diventare il nuovo Capofila non ha adottato in Consiglio la delibera, ma a breve dovrebbe provvedere.




Volla, invece, pare non avere i numeri per adottare la delibera in quanto alcuni consiglieri non vorrebbero assolutamente perdere il ruolo di Capofila dell’ambito, conteso per anni da Cercola ma mai ceduto dai precedenti Sindaci.

“La nomina di un commissario ad acta – dichiara proprio l’ex sindaco Viscovo – sarebbe l’ennesimo fallimento di questa amministrazione. Ormai è come sparare sulla Croce Rossa. Ogni giorno ci sono delle novità in negativo, ma bloccare le politiche sociali è segno di grande irresponsabilità”.




“Ormai – conclude Viscovo – i cittadini devono sperare in un sussulto di dignità del sindaco che dovrebbe ammettere la sua manifesta incapacità e rassegnare le dimissioni. Solo così si potrebbe riaprire una nuova stagione politica”.

Lunedì dovrebbe arrivare una delibera della Regione che inviterà il Comune ad andare in Consiglio.



Share