Castellammare, inchiesta ex Cirio: annullati gli arresti dal Riesame

La dodicesima sezione del Riesame di Napoli ha annullato gli arresti di Adolfo Greco e della moglie Angelina Annita Rega, dell'ex commissario ad acta Maurizio Biondi e del professionista Antonio Elefante

121

Il Tribunale del Riesame ha annullato gli arresti nell’ambito dell’inchiesta con al centro il progetto di riqualificazione dell’ex area Cirio di Castellammare di Stabia. La dodicesima sezione del Riesame di Napoli ha annullato gli arresti di Adolfo Greco e della moglie Angelina Annita Rega, dell’ex commissario ad acta Maurizio Biondi e del professionista Antonio Elefante. Si attende invece la decisione delle giunte di Camera e Senato per l’ordine di arresto nei confronti dei parlamentari Luigi Cesaro e Antonio Pentangelo.

Bisogna ricordare che secondo l’accusa l’imprenditore Adolfo Greco avrebbe ottenuto dai parlamentari la nomina di Biondi come commissario per gestire l’affare Cirio. Una nomina che sarebbe avvenuta dietro versamento di tangenti. Il Riesame non ha ancora reso note le motivazioni per cui ha annullato gli arresti anche se tutto lascerebbe pensare all’utilizzabilità delle intercettazioni telefoniche.



Share