Resta praticamente invariato percentualmente il contagio da coronavirus in Campania. Oggi 2 tamponi sono risultati positivi, ma i test analizzati sono stati veramente pochi: appena 1.133 quelli passati sotto la lente d’ingrandimento nei laboratori Covid della Campania.

Oggi si è fermata allo 0,17% percentuale di positivi, ieri la percentuale era stata dello 0,16%.




Questa la storia dei contagi in Campania negli ultimi dieci giorni:

Giovedì 28 maggio      – 0,21%  – 10 contagiati
Venerdì 29 maggio      – 0,22%  – 10 contagiati
Sabato 30 maggio       – 0,14%  –  5 contagiati
Domenica 31 maggio   – 0,17%  –  4 contagiati
Lunedì 1 giugno          – 0,1%    –  3 contagiati
Martedì 2 giugno         – 0,59%  – 12 contagiati
Mercoledì 3 giugno      – 0,08%  –  1 contagiato
Giovedì 4 giugno          –                0 contagiati
Venerdì 5 giugno          –                0 contagiati
Sabato 6 giugno          – 0,16    –   4 contagiati
Domenica 7 giugno      – 0,17    –   2 contagiati




Il totale complessivo dei positivi in Campania sale a 4.828 a fronte dei 219.033 tamponi analizzati dall’inizio della crisi epidemica.





Il virus è ancora attivo. Purtroppo il dato negativo più che dai 2 positivi è quello dei pochissimi tamponi effettuati oggi. Sembra quasi che in questa Fase 3 anche la stessa Unità di Crisi si stia convincendo che l’epidemia sia già passata. In settimana per due volte appena poco più di mille tamponi e altre due con un numero di tamponi intorno ai 2500. Un numero complessivo estremamente basso rispetto a quelli registrati fino alla settimana scorsa.

E forse, allora, se rischio non ce n’è, magari ha ragione De Luca che vuole andare alle urne a luglio? O forse invertendo l’ordine degli addendi il risultato non cambia?

Forse è giusto non preoccuparsi più del Covid-19, forse si sta sottovalutando il rischio di una recrudescenza dell’epidemia. Speriamo che il trend continui ad essere puntato verso il definitivo superamento della crisi sanitaria. Poi magari penseremo anche alle elezioni.



 

Share