Le maschere per capelli sono necessarie per il benessere e la bellezza della capigliatura. Un prodotto del genere può essere paragonato a un balsamo particolarmente efficace: già dopo qualche utilizzo la chioma risulta più sana e lucente, oltre a essere protetta da elementi come lo smog, l’inquinamento e la polvere tipica degli ambienti esterni.

Questo cosmetico è un prezioso alleato della salute del cuoio capelluto, e può essere persino fatto in casa con pochi, semplici ingredienti. In alternativa vi suggeriamo comunque di acquistare una maschera per capelli ottenuta da sostanze naturali, ecologiche e testate al 100%.

Maschera per capelli e bava di lumaca

L’uso della bava di lumaca è alla base delle migliori maschere presenti in commercio. Una simile preparazione, oltre a essere del tutto green e anallergica, svolge una notevole azione idratante e nutre il capello in profondità.

La bava di chiocciola è in grado di rigenerare anche le ciocche più rovinate, eliminando il problema delle doppie punte e riparando l’intera struttura grazie ai suoi principi attivi. Non dimenticate che un impiego scorretto del phon e della piastra tende a sua volta a danneggiare la cheratina, proprio come le tinture e altre soluzioni aggressive. Una maschera ricavata dalla bava di lumaca, però, crea una barriera contro tutti questi fattori, e rappresenta un vero toccasana per la capigliatura.

Se vi state chiedendo dove procurarvi un prodotto di questo tipo, vi consigliamo di rivolgervi a Nuvò Cosmetic. L’azienda, nata nel 2014, costituisce già una colonna portante nell’ambito del wellness e fornisce solo ed esclusivamente cosmetici certificati, ecosostenibili e di elevatissima qualità. Oltre alle maschere per capelli, il catalogo del brand include creme per viso e corpo, scrub, sieri, latte detergente e chi più ne ha più ne metta: la componente principale è, per l’appunto, la bava di lumaca, unita ad altri estratti come il burro di karité, l’olio di argan e quello di rosa mosqueta.

Qualche idea per le maschere per capelli homemade

Come già abbiamo accennato, non è affatto difficile realizzare un’ottima maschera sfruttando, per la “ricetta”, pochi alimenti e condimenti.

La scelta degli ingredienti varia a seconda dello stato della chioma. Se, per esempio, quest’ultima è bruciata e sfibrata, è perfetto un trattamento a base di yogurt bianco intero mescolato con del miele e con l’albume di un uovo. Il tutto va amalgamato con un cucchiaio di legno, distribuito sulla testa e sulle lunghezze e lasciato in posa per 10-15 minuti.

Qualora, invece, i vostri capelli siano crespi e ruvidi, l’ideale è una maschera di olio di semi di lino. Va bene anche quello di cocco, magari con l’aggiunta di un po’ di olio di mandorle dolci.

E se avete ciocche deboli, che si spezzano in continuazione? In tal caso potete servirvi di una maschera per capelli alla banana e all’olio di oliva, dotata tra l’altro di un piacevole profumo. Senza tralasciare i prodotti homemade al rosmarino e all’alloro, complici della bellezza del cuoio capelluto.

Vi riportiamo, poi, due esempi di maschere eccellenti per nutrire le strutture più fragili. La prima prevede 60 g di miele, 40 ml di olio evo e qualche goccia di olio essenziale di arnica: miscelate con hennè neutro e risciacquate con tè nero diluito. La seconda è con olio di ricino e burro di karité, e va rimossa con acqua e tè verde.

Concludiamo con alcuni rimedi adatti ai capelli grassi, quelli che sembrano coperti da uno strato di unto anche se appena lavati. In tali circostanze raccomandiamo sostanze che regolarizzano la produzione di sebo, come il limone, la menta e l’aceto di mele.

È facile, in fondo, provvedere al benessere dei capelli: è sufficiente conoscere qualche piccolo segreto ed evitare di usare troppo spesso strumenti come la piastra. È importante, inoltre, comprare un buon phon e adoperare uno shampoo adeguato al tipo di chioma.

Le soluzioni naturali sono sempre le migliori, e sono alla base delle maschere fatte in casa. La vostra capigliatura sarà più forte, splendida e vitale, e i capelli che cadono rimarranno solo un brutto ricordo!

Come si applica una maschera per capelli

Vediamo, a questo punto, qual è il procedimento giusto per utilizzare il cosmetico. Partiamo dal presupposto che le ciocche devono essere ben pulite: il prodotto, infatti, va impiegato dopo lo shampoo.

È indispensabile tamponare la testa con un asciugamano in microfibra, in modo da stendere la maschera sul capello umido. Un altro asciugamano dovrebbe essere appoggiato sulle spalle per proteggere i vestiti. Dividete la chioma in quattro o cinque parti, per assicurare un totale assorbimento, e applicate la preparazione con un leggero massaggio.

Fate attenzione al risciacquo, da eseguire con la massima cura dopo circa un quarto d’ora. Non vi resta che passare un pettine dai denti larghi, in legno o in plastica.



Share