Buona la ripartenza in campionato del Napoli. Al Bentegodi di Verona arriva una vittoria per 2-0 sull’Hellas e continua la difficile rincorsa al quarto posto. La gara la decidono le reti di Milik nel primo tempo e di Lozano sul finire del match. Con questo successo gli azzurri si portano a -9 dall’Atalanta quarta, che però deve disputare la sua partita contro la Lazio domani.


La gara, soprattutto nel primo tempo, è stata caratterizzata dai ritmi blandi che la stanno un po’ facendo da protagonisti in questi giorni. Però è il Verona a farsi vedere nell’area partenopea con maggiore regolarità, sfiorando il gol con Verre, che spedisce incredibilmente alto di petto da due passi un cross dalla destra. Il Napoli come al solito è compatto e ordinato nel possesso palla, attaccando al momento giusto quando trova gli spazi disponibili. Prima Zielinski trova sulla sua strada Silvestri dopo un bel tiro da fuori, poi Milik mette in rete di testa un corner di Politano.


Nella ripresa il Verona aumenta la pressione, provando a pervenire al pareggio. Obiettivo che riesce a raggiungere con Faraoni che spinge in rete l’assist di Lazovic, ma la realizzazione è annullata con l’ausilio del VAR per il tocco involontario ma decisivo con la mano dell’esterno serbo. Non sono poi molte altre le emozioni, fino alla rete di Lozano al novantesimo: altro corner, stavolta di Ghoulam, e tap-in del messicano per il 2-0.

E sicuramente la maggiore nota positiva arriva dagli autori di gol e assist di questo 2-0, Lozano e Ghoulam. Entrambi subentrati nel secondo tempo, per motivi diversi erano fuori da piani di Gattuso: il messicano non è mai stato tra i più apprezzati dal tecnico, che l’aveva anche allontanato dall’allenamento per scarso, e questa rete potrebbe fargli guadagnare delle posizioni nelle gerarchie; l’algerino era lontano dai campi di gioco da ottobre, falcidiato dagli infortuni, e ora pare finalmente pronto per ritornare effettivamente a disposizione a tempo pieno, manna dal cielo visti gli impegni ravvicinati che attendono il Napoli per i prossimi due mesi.


Non una gara esaltante quindi, ma una vittoria che permette di sperare ancora ad un piazzamento in Champions e, poiché vincere aiuta a vincere, la striscia positiva degli azzurri potrebbe continuare (otto le partite consecutive senza sconfitte tra prima e dopo lockdown). La prossima sfida è in programma domenica e vedrà gli azzurri affrontare la Spal al San Paolo.

Salvatore Emmauele Palunbo



Share