Castellammare, al via il bando per la gestione delle spiagge libere

I gestori potranno garantire al pubblico, oltre i servizi essenziali, l'allestimento di sdraio, lettini, ombrelloni e attrezzature per l'angolo da gioco

135

Al via il bando finalizzato all’affidamento della gestione dei servizi all’interno delle spiagge libere di Castellammare di Stabia. Le aree demaniali in questione sono “La Palombara”, “La Rotonda” e “Pozzano”. I concorrenti interessati possono presentare istanza fino all’8 luglio 2020. Si può richiedere l’assegnamento di soltanto una spiaggia a scelta tra le tre citate, tutte ubicate nella località balneare di Pozzano. L’incarico durerà 113 mesi, quindi fino al 31 dicembre 2030.



I gestori potranno garantire al pubblico, oltre i servizi essenziali, l’allestimento di sdraio, lettini, ombrelloni e attrezzature per l’angolo da gioco. Dovranno anche provvedere ad organizzare i servizi di salvataggio a mare e a terra, munendosi di un personale qualificato e istruito per un eventuale piano di salvamento. Tutto ciò previa la pulizia giornaliera con raccolta differenziata dei rifiuti, la vigilanza diurna dello stabilimento e la dotazione di almeno due infrastrutture per il servizio di elioterapia a scelta tra sauna, bagno turco, idromassaggio o simili ed area relax, con offerta di servizi legati alla cura del benessere della persona.



Un grande passo in avanti verso il miglioramento dei servizi balneari. Un’iniziativa lanciata per andare incontro alle esigenze dei cittadini che, nei mesi più torbidi, potranno usufruire sempre a livello totalmente gratuito e senza possibilità di siglare abbonamenti, delle acque del litorale stabiese. Un potenziamento sia dal punto di vista logistico, sia da quello della messa in sicurezza e della pulizia.

Emanuela Francini



Share