A ventiquattro ore dal delicato match contro la Salernitana, la società stabiese ha emesso il seguente comunicato dove il presidente Langella ha fatto sentire il proprio appoggio alla squadra, assieme al socio Manniello.

Nel comunicato e’ riportato in pensiero del presidente. La squadra ha anticipato il ritiro di un giorno in vista del derby di domani sera all’Arechi. Ricordiamo che la squadra granata di mister Ventura ha pareggiato per 3-3 contro la Cremonese nell’ultima giornata, giocando in casa mentre la Juve Stabia ha perso a Benevento per 1-0.


Questa partita di domani sarà un autentico crocevia per la formazione di mister Caserta, che, come ribadito ieri dai canali ufficiali del club, pensa solo alla salvezza della propria squadra, non avendo nessun accordo con altri club.

Il tecnico ha sottolineato il suo essere legato a città e tifosi stabiesi,  essendo ormai uno stabiese d’adozione dopo otto anni di militanza in vari ruoli.


Questo il comunicato della SS Juve Stabia:

“La società al fianco della squadra in un momento delicato. La S.S. Juve Stabia si è stretta in questi giorni intorno ai propri calciatori viste le difficoltà incontrate nelle ultime gare. Il presidente Langella ed il socio Manniello (presente martedì al Menti alla ripresa degli allenamenti) hanno voluto far sentire il loro supporto ai ragazzi.

Ieri, il presidente Langella ha incontrato Mezavilla e compagni nel ritiro dell’Holiday Inn di Cava dei Tirreni, dove la formazione di mister Caserta si sta concentrando in vista del match di domani all’Arechi contro la Salernitana. Un faccia a faccia costruttivo, alla presenza anche dell’amministratore unico Improta.

“Credo fosse necessario non solo spronare i calciatori a tornare quelli forti e brillanti che abbiamo apprezzato per tutto l’arco della stagione prima della sospensione – ha spiegato Langella -, ma anche ascoltarli per capire il momento che stanno vivendo e come intendono uscire da questa situazione.


Ho trovato nel gruppo grande disponibilità al sacrificio e convinzione nei propri mezzi. Sono convinto che con la ritrovata unità di intenti mostrata dalla società e con la compattezza dello spogliatoio potremo tornare a dimostrare il valore di questa squadra, allestita dal direttore Polito, che non può essere scalfito dalle ultime prestazioni.

Sappiamo bene tutti, dirigenti, staff tecnico, calciatori e tifosi quanto è importante la partita con la Salernitana e quanto lo sarà conservare la categoria. Sono fiducioso”.

Domenico Ferraro



Share