OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Il 30 giugno si è riunita la VII Commissione consiliare alla Trasparenza del Comune di Volla per discutere del seguente punto: “Lettura e discussione Capitolato speciale di appalto e previste migliorie di contratto di igiene urbana”.

A pagina 17 della “Relazione tecnico-descrittiva e metodologia dell’offerta (servizio migliorativo)” si evince che l’aggiudicatario del contratto di igiene urbana deve istallare in un punto del centro urbano, in accordo con l’amministrazione comunale, una casa dell’acqua.


La realizzazione di tale opera rappresenta un rilevante risparmio economico per le famiglie che attualmente acquistano l’acqua in bottiglia, consentendo cosi anche una significativa riduzione delle quantità̀ d’imballaggi di plastica derivanti dal loro utilizzo.

I consiglieri impegnati nei lavori della Commissione, Ciro Scognamiglio, Raffaele Ricciardi e Raffaele Castiello hanno invitato il responsabile del IV settore, l’assessore all’Ambiente, il segretario comunale e il sindaco ad attivarsi per la realizzazione della struttura, essendo il contratto in via di scadenza e a darne repentina comunicazione in merito al Presidente della VII Commissione, Ciro Scognamiglio.


Inoltre, non si riesce a capire, affermano i componenti della VII Commissione, perché l’assessore al ramo Maria Coppeto si sottrae alle sedute di commissione senza giustificato motivo, anche se regolarmente convocata facendo mancare il suo prezioso contributo.

“Noi crediamo che i cittadini meritano risposte in tal senso”.

“Continuerò – dichiara Scognamiglio – come Presidente della Commissione Trasparenza a denunciare tutte le inefficienze di questa amministrazione a discapito delle tasche dei nostri cittadini. Vorrei ringraziare i Consiglieri Ricciardi e Castiello per il loro straordinario contributo apportato in Commissione”.

Share