Juve Stabia

La Salernitana fa suo il derby contro con la Juve Stabia vincendo per 2-1: notte fonda per i gialloblu’ che hanno perso giocando la partita in superiorità numerica in campo dal 5’ del primo tempo per l’espulsione di Aya.

Le Vespe hanno concesso il vantaggio con il gol di Akpa-Akpro nel primo tempo. Nella ripresa Forte realizza il pari ma poi nel finale Gondo punisce gli stabiesi con un gol in contropiede dopo un grave errore della retroguardia.


Il possesso della palla e’ stato al 64% per la Juve Stabia , al 36% per la Salernitana. Brutta prestazione della Juve Stabia che colleziona la quarta sconfitta di fila e si trova ora al 17esimo posto a 36 con l’Ascoli in zona playout.

La Salernitana con questa vittoria si rilancia invece in zona playoff . La settimana prossima la Juve Stabia incontrerà la Virtus Entella in casa, ma bisognerà lavorare molto per migliorare la condizione fisica e la motivazione delle vespe di mister Caserta.

Per la seconda volta in una settimana hanno perso giocando in superiorità numerica. La difesa resta davvero una gruviera con 53 reti subite. Si e’ visto poco gioco e costrutto da parte degli uomini di mister Caserta.

Il centrocampo ha sofferto per la mancanza di idee e soprattutto di vitalità. La Salernitana sorniona ha aspettato gli errori difensivi della Juve Stabia che puntualmente sono arrivati.


La Salernitana si dispone con il 3-4-1-2, con Klyine dietro le punte Jallow e Gondo mentre la Juve Stabia propende per il 4-3-1-2 con Canotto dietro Cisse’ e Forte, mentre Elia viene confermato come terzino sinistro.

Il match entra subito nel vivo: espulso al 5’ il difensore Aya per fallo da ultimo uomo su Canotto al limite dell’area dopo scatto in contropiede dell’attaccante gialloblù. Al 6’ cambio nella Juve Stabia: fuori Cisse’ infortunato, dentro Di Mariano.

Dopo l’espulsione di Aya, mister Ventura fa uscire la punta Jallow per inserire il difensore Kato al 12’. Salernitana solo con Gondo davanti. Il vantaggio numerico sprona la Juve Stabia che comincia a spingere soprattutto con Canotto. La Salernitana cerca di rallentare i ritmi, mettendosi a quattro in difesa.

Pericolosa al 20’ la Salernitana: Allievi fa un liscio in difesa, la palla arriva a Gondo che fa partita un destro di poco alto sulla traversa. Sono le prove tecniche del gol dei granata al 23’: lancio di Kiyine per Akpa-Akpro che si libera di Elia e poi di Troest e di destro batte Provedel con la palla che colpisce il palo destro e poi si insacca. Ennesima dormita della retroguardia stabiese che si fa sorprendere dall’incursione del centrocampista locale.

Dopo aver subito il gol, la Juve Stabia non riesce a trovare varchi in attacco con l’abbottonata difesa locale. Al 34’ ci prova Forte che si gira in area, contrastato dai difensori, ma il suo tiro va a lato. Al 39’ scatto di Canotto sulla destra, l’attaccante entra in area e fa partire un bel diagonale respinto in corner da Micai.


Al 46’ in pieno recupero Elia fa tutto da solo, si lancia in attacco, si accentra ma il suo tiro dal limite viene neutralizzato da Micai. Dopo tre minuti di recupero, termina il primo tempo con la Salernitana in vantaggio, dopo che i locali non sono riusciti a sfruttare un contropiede innescato da errore di Vitiello.

Poco determinata la Juve Stabia che subisce il gol in vantaggio numerico dal 4’ minuti, senza riuscire a creare veri pericoli alla Salernitana. I gialloblù hanno difficoltà a creare gioco, sfruttando poco le fasce laterali. La Salernitana riesce a controllare bene imbrigliando le vespe chiudendosi in bunker con 4-4-1 dopo l’espulsione del difensore Aya.

Ad inizio ripresa al 3’ bella incursione sulla sinistra in area di Elia che viene atterrato da Akpa-Akpro: il fallo inizia fuori ma poi termina in area granata. La punizione di Calo’ non ha però seguito.


Al 10’ contropiede di Akpa-Akpro sulla sinistra , palla centralmente al limite per Gondo il cui tiro sventato da Provedel di piede. Al 17’ punizione della Salernitana da sinistra e in area Karo, lasciato solo, becca la traversa nel tap-in sotto porta.

Al 24’ lancio da sinistra di Canotto, la palla arriva in area a Forte che la difende e in giravolta segna il gol del pareggio. Al 31’ azione della Salernitana, tiro di Karo che va fuori. Al 35’ lancio da destra in area della Salernitana, Micai esce male, ma Di Mariano spreca tutto.

Al 37’ rete della Salernitana con Gondo, innescato da assist di Akpa-Akpro, che sfrutta l’ennesimo regalo della difesa stabiese con Allievi, Ricci e Troest, beffando Provedel. La Juve Stabia cerca l’assalto nel finale, anche Provedel va in attacco, sono cinque i minuti di recupero. All’ultimo secondo la Juve Stabia in mischia non riesce a trovare la zampata con Izco sotto porta con Micai che sventa.

Finisce 2-1 per la Salernitana.


Tabellino

Salernitana (3-4-1-2): Micai 6.5 ; Aya 4 Migliorini 6 Jaroszyinski 6 (24’ st Heurteaux 5); Akpa-Akpro 7 Dziczek 6 Di Tacchio 6 Curcio 6 (41’ st Lopez sv); Kiyine 6.5 (24’st Maistro 5.5); Jallow sv (12’st Karo 6.5) Gondo 7 (41’st Djuric sv). All.: Ventura 6.5.

Juve Stabia (4-3-1-2): Provedel 6; Vitiello 5 (16’ st Ricci 5) Troest 5 Allievi 5 Elia 6; Calo’ 5 Calvano 5.5 (33’ st Addae 5.5) Mallamo 5 (16’ st Mezavilla 6); Canotto 6.5 (33’st Izco 5); Cisse’ sv (6’ pt Di Mariano 5.5) Forte 6.5. All.: Caserta 5.

Arbitro: Fourneau di Roma 6. Espulso: al 5’ pt Aya (S) per fallo da ultimo uomo. Ammoniti: Gondo (S), Di Mariano (JS), Mallamo (JS), Akpa-Akpro (S), Troest (JS), Ricci (JS), Allievi (JS), Calvano (JS), Dziczek(S), Maistro (S), Calo’ (JS). Marcatori: 23’ pt Akpa-Akpro (S), 24’ st Forte (JS), 37’ st Gondo (S). Note: partite a porte chiuse. Angoli 3-9. Recupero, 3’ pt, 5’ st. Espulso dalla panchina Jallow (S) al 12’ pt per proteste dalla panchina.

Domenico Ferraro



Share