Dopo qualche giorno ancora la terra torna a tremare in Campania con epicentro nella zona di quel Sant’Angelo dei Lombardi, in provincia di Avellino, città tragicamente colpita nel 1980 dal terremoto che sconvolse la regione e che proprio in quel paese fece registrare in maggior numero, ben 482, di vittime.


Oggi fortunatamente nessun danno anche se il terremoto è stato avvertito ed ha fatto subito correre la memoria ai tragici fatti di ormai 40 anni fa.

La magnitudo è stata del 2.9 e la scossa è stata registrata dall’Ingv alle 17,18. Il terremoto è stato localizzato a 12 chilometri di profondità.

Share