Tutti negativi i tamponi sui 50 dipendenti della struttura alberghiera del Serinese, dove lavora il venezuelano di 69 anni risultato positivo al Covid-19 e da sabato scorso ricoverato presso l’ospedale ad Avellino.

Negativi anche i primi 35 tamponi che avrebbero potuto avere contatti, a Moschiano, con la 32enne romena che dopo essersi ricoverata all’ospedale di Nola è risultata positiva al virus. Ad essere state sottoposte allo screening tutti i condomini che abitano nello stabile dove risiede la donna. Il coronavirus l’avrebbe contratto tornando dalla Romania in auto con dei suoi connazionali.

Sono quindi ben 13 nuovi casi in provincia di Avellino che salgono così ad un totale di 621: 7 a Santa Lucia di Serino; 2 a San Michele di Serino; 2 a Rotondi; 2 a Moschiano. I comuni dell’avellinese in cui si è verificato almeno un caso di contagio sono ad oggi 69 sui 118 comuni irpini.

Notizie dunque relativamente positive sui temuti focolai nell’avellinese che ha fatto registrare, in meno di tre giorni, i 13 nuovi casi positivi. Al momento tutto sembra sotto controllo.

Share