Nel corso della diretta Facebook del venerdì, il presidente Vincenzo De Luca, sembra aver cambiato ancora idea sul rientro a scuola. A far cambiare idee allo “sceriffo” la nomina di Arcuri a commissario per l’acquisto delle attrezzature necessarie alla riapertura in sicurezza della scuola.


“Bisogna decidere quando aprire l’anno scolastico in Campania, c’era un orientamento della Campania – ha dichiarato De Luca – ad aprire verso il 24 settembre. È intervenuta una novità con la nomina di Domenico Arcuri, che ha parlato di una campagna di screening di massa ad inizio di settembre. Dovremo collocarci dentro quel periodo e decideremo di fare l’apertura dell’anno scolastico come le altre regioni tra il 14 e 15 settembre”.


La Regione Campania aveva attaccato in più occasioni il ministro Lucia Azzolina e aveva annunciato circa una settimana fa, con l’assessore Lucia Fortini, che l’anno scolastico sarebbe partito il 24 settembre. La decisione presa e comunicata a seguito di un tavolo di concertazione con i sindacati e i genitori, nel corso del quale si era deciso di far ritornare i giovani campani tra i banchi solo dopo l’election day del 20 settembre. Una scelta che partiva anche tenendo presente che la scuola non sarebbe riuscita ad essere pronta per garantire le norme da seguire causa Covid e per l’organico che difficilmente sarebbe stato definito per far ripartire le lezioni con regolarità.


“Faremo screening su personale scolastico in previsione della riapertura delle scuole, 180mila screening in Campania, ovvero test sierologici o tamponi. Ne daremo comunque preventiva comunicazione. Quello che serve – ha precisato il governatore – è aprire mettendo in sicurezza le scuole e prepararci a produrre milioni mascherine da dare ai ragazzi. Quello che non vogliamo sono le scuole pollaio e rendere possibile un maggior distanziamento sociale”.

Intanto per parlare di questo chiaro cambio di rotta di De Luca, domani, sabato 11, nell’auditorium del Centro Direzionale di Napoli (Isola C3), si terrà l’iniziativa “La Regione Campania per la scuola”. Saranno presentati, tra l’altro, il Piano dell’Edilizia Scolastica e il piano Scuola Sicura.



Share