Si tratta di una donna, impiegata di banca e del titolare di un bar poco distante dalla filiale per i quali sono state subito attivate le procedure per il monitoraggio dei contatti più stretti che hanno dato esito negativo.  Intanto, nel popoloso quartiere del Carmine, situato proprio in centro città, molti sono stati i negozi e attività sociali che hanno lasciato le serrande chiuse o sospeso le loro attività come l’Oratorio Salesiano.



I due ultimi contagi vanno ad aggiungersi agli altri casi positivi riscontrati nel corso dell’ultima settimana: una dottoressa del 118 e un’altra impiegata presso la Asl nella zona orientale, il marito di una delle due ed un pasticciere di Battipaglia che lavora in città.

Purtroppo i numeri non si arrestano. Nelle ultime ore sono risultati positivi anche una donna nigeriana proveniente da Caserta ed un uomo di Capaccio Paestum che manifestando un lieve stato febbrile ha preferito anticipare il test cui si sarebbe sottoposto domani, presentandosi al Ruggi. L’uomo, posto immediatamente in isolamento è in attesa di essere trasferito al Cotugno per mancanza di posti all’ospedale di Scafati.


A seguito di questi nuovi casi, le autorità sanitarie locali hanno predisposto un lockdown circoscritto alla zona interessata, facendo chiudere in via precauzionale supermercati, alimentari, negozi e la filiale bancaria dove lavora la donna contagiata per le operazioni di sanificazione e per poter limitare contatti con persone che possono aver contratto il virus inconsapevolmente.

Nel frattempo, sono in corso tutti gli accertamenti del caso per risalire ad una mappatura e ricostruire spostamenti e possibili persone contagiate con cui la donna può essere venuta in contatto.



Share