La più grande nave americana che sia mai entrata nel porto di Alexandroupolis dovrebbe essere già in loco, oppure arrivare la prossima settimana.

La nave Endurance sarà ormeggiata nel porto di Alexandroupolis, principale scalo portuale greco ad est di Salonicco, per consentire il trasporto delle truppe statunitensi, al fine di attraversare il paese fino al confine con la Russia.

Le attività saranno coordinate con i dirigenti della dodicesima divisione di fanteria motorizzata greca.


Alexandroupolis verrà utilizzato come uno dei principali porti di movimentazione europei, per l’esercito composto da decine di migliaia di truppe USA-NATO: Defender Europe 2020.

NATO USA GRECIA

Alla fine del mese gennaio appena trascorso il Parlamento greco ha ratificato l’accordo con gli Stati Uniti (175 voti favorevoli e 33 contrari) per un’importante espansione della cooperazione militare. L’accordo di cooperazione e di mutua difesa era però stato siglato già ad Atene nell’ottobre 2019 scorso insieme al Segretario di Stato USA Mike Pompeo.‎


Questo accordo, che aggiorna quello originariamente firmato nel 1990 (quando il padre del Primo Ministro Kyriakos Mitsotakis era premier), prevede l’aumento delle attività congiunte nella Grecia centrale e settentrionale, tra Stati Uniti, Nato e Grecia presso le basi e le strutture militari greche di Larissa, Stefanovikio e Alexandroupolis.

Ma per gli Stati Uniti il porto di Alexandroupolis è talmente importante dal punto di vista strategico che intendono partecipare alla sua privatizzazione.

L’ambasciatore degli Stati Uniti in Grecia Jeffrey Payette ha infatti dichiarato (settembre 2019) di aver visitato Alexandroupolis “più di qualsiasi altro ambasciatore degli Stati Uniti in Grecia”, ha ricordato che “questo riflette l’importanza geopolitica di questa città come porta di accesso al Mar Nero e alle regioni dei Balcani”.

Payette ha aggiunto inoltre che il porto della Grecia settentrionale “è un collegamento chiave per la sicurezza energetica europea, la stabilità regionale e la crescita economica, quindi gli Stati Uniti e la Grecia stanno collaborando per promuovere i nostri interessi comuni in materia di sicurezza ed economia”.


grecia defender europe USA

Cos’è Defender Europe

L’esercizio DEFENDER-Europa 2020 è un esercizio multinazionale guidato dagli Stati Uniti – compresa la partecipazione della NATO – e si tratta del più grande dispiegamento di forze con base negli Stati Uniti in Europa in oltre 25 anni, con 20.000 soldati schierati direttamente dagli Stati Uniti in Europa.

Questo dispiegamento di forze dimostra l’impegno degli Stati Uniti nei confronti della NATO e la sua determinazione a sostenere i suoi alleati e partner europei.


I movimenti continuano nonostante il Covid. “I nostri uomini e donne di servizio – scrivono dalla Nato – sono resistenti e continuano a svolgere la nostra missione di operazioni di comando alleate (ACO) in tutti i settori (aria, mare, terra, cyber, spazio) e partecipano ad esercitazioni”.

defender europe grecia porto alexandroupolis

“SHAPE si concentra sul rafforzamento della sua partecipazione all’esercizio mentre continuiamo a monitorare la situazione e ad adottare tutte le misure necessarie per proteggere il nostro personale”, scrive ancora la Nato.

Andrea Ippolito