Il Napoli comunica di aver acquisito il diritto alle prestazioni sportive di Gerardo Daniel Battistoni.

Nato a Rosario in Argentina, l’1 aprile 1983, laterale dalla lunga militanza nel campionato italiano. Arriva nel 2003 con il Forte Colleferro, vince i playoff di B, disputa la A2 per due anni, poi nasce la Lazio Nepi nel 2007 e debutta in A. Va al Torrino in A2 e vince la coppa Italia, piccola parentesi con la neonata Lazio Colleferro e da dicembre a Pescara dove resta fino al 2011, disputando la finale scudetto contro la Marca. Palestrina in A2 e di nuovo in A con il Real Rieti, poi gli anni di Latina, beniamino dei tifosi e leader della squadra.


Al San Lorenzo nel 2019, ma il Meta lo fa nuovamente sbarcare in Italia nella scorsa stagione interrotta dal Covid-19. Doppia cittadinanza, sceglie la nazionale italiana nel 2008, ma viene scartato dalla lista definitiva per il Mondiale, vince la Continental Cup con l’Argentina nel 2014 e il Mondiale in Colombia nel 2016.

Sposato da 3 anni con Julieta, è innamorato dell’Italia grazie ai suoi nonni di Tolentino. Gli piace viaggiare, conoscere posti e culture, ascoltare tutti i tipi di musica e a tavola, in Argentina, va pazzo per l’asado, mentre in Italia al primo posto ci sono pasta e pizza napoletana. Sugli idoli calcistici c’è poco da obiettare quando fa i nomi di Maradona e Messi, per il futsal è stregato da sempre dalle giocate di Ricardinho. Squadra del cuore? Anche qui pochi dubbi, il Rosario Central. Tra i difetti che si riconosce un po’ di timidezza, tra i pregi quella di sapersi adattare a qualsiasi situazione. Il ricordo più bello ha il colore oro della medaglia, ovviamente il campionato del mondo vinto con la Albiceleste.


Napoli gli è entrata già nel cuore: “La conosco da turista, è una città calda ed accogliente – dice -. So di trovare un ambiente bello dove voglio mettere a disposizione la mia esperienza e fare un ottimo campionato. Rispetto, umiltà e lealtà sono parte del mio stile di vita e di atleta, metterò tutto questo a disposizione del mister e dei miei compagni”.

Il diesse Nicola Ferri lo accoglie a braccia aperte: “Un giocatore di enorme spessore. Con lui portiamo qualità ed esperienza. In tanti anni ha dimostrato di essere un vero leader e siamo felici di averlo con noi. Ringraziamo la Lateral Management per serietà, correttezza e professionalità nella trattativa”.

 

Donazione sostieni il Gazzettino Vesuviano