Anche oggi si registra un numero sostenuto dei nuovi casi di positività al Covid-19. Sono 16 i tamponi riscontrati positivi nei laboratori abilitati, con 11 contagiati nella provincia di Napoli, la più colpita nell’ultima settimana. Salgono a 4.990 il totale dei positivi dall’inizio dell’epidemia in Campania.

I tamponi processati nella giornata di mercoledì 29 luglio sono stati 2.076. In Campania sono in totale 329.863 i tamponi effettuati dall’inizio della crisi epidemica. La percentuale di quelli positivi rispetto ai tamponi analizzati è oggi scesa allo 0,77%.


Nella tabella diffusa dall’Unità di Crisi, che riporta i dati aggiornati alla mezzanotte di ieri, non sono riportati decessi, anche se in giornata se ne è registrato uno al Cotugno di Napoli. Fino a ieri il dato delle vittime del virus era fermo a 434.

Il contagio continua a diffondersi mentre si registrano notevoli novità sul piano ospedaliero. Sono 4.157 i pazienti ristabiliti completamente. Dato confortante oggi quello dei 25 pazienti guariti, ma allo stesso tempo c’è una forte ripresa dei ricoveri sintomatici in degenza, con 23 pazienti in più e 5 in più in terapia intensiva


Scende il numero dei pazienti attualmente positivi, grazie appunto alle nuove guarigioni, e si stabilizza oggi a 399 unità. In regione negli ultimi 9 giorni il numero dei nuovi contagiati dal virus Sars Cov 2 sale a 165.

Sono 49 i pazienti ricoverati con sintomi da coronavirus. Sono 6 quelli in terapia intensiva. Al momento sono 344 le persone in isolamento domiciliare, 37 in meno rispetto a ieri.




Il presidente De Luca, intervenuto ad Ischia alla presentazione del progetto della Asl Napoli 2 per l’ampliamento dei presìdi ospedalieri di Ischia e Procida, ha confermato che l’autorità sanitaria sta producendo il massimo sforzo per il contenimento. L’obiettivo è principalmente quello di evitare quanto sta accadendo in altri Paesi europei dove la recrudescenza del virus sta mettendo in serie allarme paesi come Francia, Spagna e Germania che sono alle prese con una inattesa seconda ondata che si sperava di evitare.

I rischi in Campania e in Italia sono legati agli arrivi da fuori regione e nazione, che pur non creando focolai rischiosi, aumentano la circolazione dell’infezione seppur con numeri ancora ampiamente inferiori allo scorso mese di maggio. L’obiettivo del Ministero della Salute è evitare un nuovo lockdown.




Questa la storia dei contagi in Campania negli ultimi dieci giorni:

Domenica 19 luglio      – 2,17% –  6 contagiati
Lunedì 20 luglio           – 0,37%  –  6 contagiati
Martedì 21 luglio          – 0,92%  – 19 contagiati
Mercoledì 22 luglio       – 0,75%  – 16 contagiati
Giovedì 23 luglio          – 0,38%  –  6 contagiati
Venerdì 24 luglio          – 0,86%  – 21 contagiati
Sabato 25 luglio           – 1,25% – 11 contagiati
Domenica 26 luglio       – 0,9%    – 14 contagiati
Lunedì 27 luglio            – 1,87% 29 contagiati
Martedì 28 luglio           – 1,12% – 19 contagiati
Mercoledì 29 luglio        – 0,77%  – 16 contagiati

Questi i dati del contagio provincia per provincia:

– Provincia di Napoli       : 2.765   (+11)  
– Provincia di Salerno     : 778       (+3)
– Provincia di Avellino    :579         (+1)
– Provincia di Caserta     : 614     
Provincia di Benevento: 209

I casi indicati comprendono anche conferme di tamponi in fase di verifica



Share