Non demorde il governatore della Campania. Dopo quanto accaduto in un ristorante della penisola sorrentina e sconcertato per comportamenti poco coscienziosi, Vincenzo De Luca avverte che sono al vaglio altre ordinanze per arginare la “stoltezza” di persone che a dispetto della tutela degli altri e di se stessi assumono atteggiamenti irresponsabili.


“Noi stiamo valutando due altre misure da prendere e quindi due altre ordinanze. Una ordinanza riguarda l’obbligo per chi va al ristorante di fornire la carta di identità”. Così ha dichiarato il presidente a margine del secondo incontro con i vincitori del concorso indetto dalla Regione Campania che prenderanno servizio presso il Comune di Salerno. De Luca ha poi precisato: “Almeno uno dei clienti per ogni tavolo lo deve fare perché abbiamo verificato che ci sono degli imbecilli, irresponsabili che danno generalità false”.

Poter rintracciare in breve tempo chi è venuto inconsapevolmente a contatto con positivi affetti da Covid, tracciandone gli spostamenti e ricostruendone i contatti potrebbe salvare la vita a molte persone ed evitare che si inneschino nuovi focolai.




“Bisogna fare attenzione – ammonisce il governatore – stiamo valutando costantemente la situazione, non è drammatica a patto che ci sia senso di responsabilità da parte di tutti i cittadini. C’è stato un rilassamento preoccupante in queste settimane. Abbiamo capito che è in gioco la nostra vita e quella dei nostri familiari? Evidentemente, no”.

C’è chi non ha ben compreso quanto l’emergenza Coronavirus sussista ancora e che ora più che mai solo il rispetto delle norme vigenti per il contenimento e la salvaguardia della salute propria ed altrui può fare la differenza.



Share