Allarme nel comune di Pisciotta per un altro bambino risultato positivo al tampone per il Coronavirus.

La notizia è arrivata ieri sera e ha portato a 22 il totale dei contagiati nel comune salernitano. Il nuovo caso è stato riscontrato a seguito della serie di tamponi predisposti dall’Asl Salerno con il Dipartimento di Prevenzione effettuati sui bambini frequentanti una ludoteca situata nella frazione di Caprioli. L’indagine epidemiologica ha coinvolto anche i familiari e le persone frequentate dai genitori dei bambini. Nei giorni scorsi, infatti altri due bambini erano risultati positivi. Dalla mappatura e ricostruzione dei movimenti si era scoperto che i due bambini frequentavano la stessa ludoteca. La notizia ha creato una certa apprensione nel borgo cilentano in quanto la mamma del piccolo lavora in una struttura turistica.


Salgono a quattro i bambini contagiati. Dieci giorni fa il primo caso, il figlio di un medico che aveva organizzato una cena in località Stazione Vecchia dove ha avuto origine il focolaio.

Ad oggi sono 22 i casi confermati a Pisciotta, 39 in Cilento tra cui sei a Capaccio, tre a Casal Velino, sei ad Agropoli e due a Centola, cui si aggiungono i due positivi di cui è stata data comunicazione ieri sera e risultati positivi al Sars-Cov-2 nel Vallo di Diano e più esattamente a Teggiano. Si tratterebbe della madre del ragazzo già risultato positivo e dell’uomo con cui la donna era sposata. Negativi fortunatamente gli altri tamponi predisposti ed effettuati.  

Share