Il Sindaco di Napoli Luigi de Magistris ha firmato la delibera con la quale viene riconosciuto il diritto al buono pasto per i dipendenti della Città Metropolitana di Napoli.

All’indomani del lockdown causato dall’emergenza sanitaria dovuta alla pandemia da Covid-19, anche lavoratori della Città Metropolitana di Napoli hanno svolto il proprio lavoro in modalità smart working.


Tuttavia secondo quanto emerge dalla discussione con le organizzazioni sindacali dei lavoratori “la scelta del lavoro da remoto non è stata una scelta fatta dai dipendenti né una riorganizzazione degli uffici, ma una necessità imposta dall’emergenza dell’epidemia che ha costretto la maggioranza dei lavoratori a svolgere il lavoro in modalità remota”, come previsto dalla norme di sicurezza e contenimento dettate dal governo centrale.


Pertanto, i lavoratori che lo riterranno, potranno inoltrare domanda per beneficiare dei buoni pasto, allegando un’autocertificazione nella quale si attesti lo svolgimento del lavoro con lo stesso orario di lavoro previsto in presenza e con un tempo superiore alle 6 ore quotidiane. Le autodichiarazioni personali dei dipendenti, dovranno poi essere confermate dai dirigenti.



Share