Nel weekend si gioca l’ultima giornata di questo campionato strano e sicuramente senza precedenti. L’appuntamento per il Napoli è fissato a domani alle 20.45, quando gli azzurri si troveranno di fronte la Lazio di Simone Inzaghi. Se i partenopei sono certi di concludere al settimo posto in classifica e di giocare l’Europa League nella prossima stagione, in virtù della conquista della Coppa Italia, e la testa è ormai da tempo proiettata a Barcellona, i biancocelesti, anche se già qualificati in Champions, hanno ancora due obiettivi da rincorrere.


Il primo è tentare di centrare la seconda posizione in graduatoria, che dista un punto, e l’altro è portare al gol Ciro Immobile. L’attaccante nato a Torre Annunziata insegue due importanti traguardi, la Scarpa d’oro e il record storico di reti in una stagione in Serie A. Se il premio che incorona il miglior bomber d’Europa dell’anno è davvero a un passo (per perderlo ci vorrebbe almeno un poker di Cristiano Ronaldo contro la Roma), per il record servirebbe una segnatura per eguagliarlo e due per superarlo. L’attuale detentore è Gonzalo Higuain, che siglò 36 gol nel 2015-16 con la maglia del Napoli, e ironia della sorte Immobile, potrebbe fare suo il trono proprio contro gli azzurri.


Per l’ultima sfida di campionato Gattuso potrebbe schierare una formazione che molto si avvicina a quella che dovrebbe affrontare il Barcellona al Camp Nou. Tra i pali ci sarà Ospina, con la linea difensiva davanti a lui formata da Maksimovic e Koulibaly centrali (Manolas è recuperato dall’infortunio, ma sarà preservato per la Champions) e Di Lorenzo e Mario Rui sulle fasce. Il terzetto di centrocampo è quello considerato effettivamente titolare: Fabian Ruiz e Zielinski come mezzali, con licenza di tiro e inserimento offensivo, e Demme in cabina di regia, anche se è vivo il ballottaggio tra il mediano tedesco e Lobotka. In avanti ritorna Mertens dopo la squalifica e prendere il suo posto al centro dell’attacco supportato ai lati da Insigne e Callejon.


Proprio Callejon sarà protagonista della sua ultima partita al San Paolo. L’attaccante spagnolo a fine stagione, come è noto, lascerà Napoli dopo sette anni di militanza e 255 partite di campionato. È ovviamente triste che uno dei giocatori più importanti dell’ultima era azzurra debba salutare quello che è stato il suo stadio senza nemmeno un tifoso sugli spalti.

Inzaghi disporrà i suoi con il suo ormai classico 3-5-2. La difesa sarà guidata da Acerbi, a centrocampo in mezzo trova spazio Parolo coadiuvato dalla qualità e quantità di Luis Alberto e Milinkovic-Savic, in avanti a supportare il bomber Immobile Correa potrebbe essere favorito a Caicedo.


PROBABILI FORMAZIONI

Napoli (4-3-3): Ospina; Di Lorenzo, Maksimovic, Koulibaly, Mario Rui; Fabian Ruiz, Demme, Zielinski; Callejon, Mertens, Insigne. Allenatore: Gattuso

 

Lazio (3-5-2): Strakosha; Patric, Acerbi, Bastos; Lazzari, Luis Alberto, Parolo, Milinkovic-Savic, Marusic; Correa, Immobile. Allenatore: Inzaghi



Share