Sono trascorsi quattro giorni dalla retrocessione della Juve Stabia in serie C, dopo la sconfitta a Cosenza per 3-1 nell’ultima giornata.

La dirigenza con i soci Langella e Manniello ha fatto una riflessione in queste ore e ha emesso un comunicato ufficiale come sodalizio.

In sintesi, i due soci iscriveranno la squadra al prossimo torneo di C, mentre, per il lato tecnico, hanno deciso di terminare il rapporto di collaborazione con il DS Ciro Polito e il mister Fabio Caserta.


Su tale decisione pesa sicuramente il mancato raggiungimento dell’obiettivo stagionale dei campani, a seguito del  rendimento disastroso nella ripresa agonistica post lockdown (5 punti per gli stabiesi in 10 partite). Ricordiamo che Polito e Caserta furono gli artefici “tecnici” della promozione in B lo scorso anno dopo un campionato costellato di record.

Il comunicato dettagliato del club gialloblù

“Nel corso di una lunga riunione che si è svolta stamattina in sede a Castellammare, i soci della Juve Stabia, Andrea Langella e Franco Manniello, hanno analizzato i motivi che hanno portato alla dolorosa retrocessione in Serie C facendo il punto sui programmi futuri del club.

Di comune accordo, le parti hanno condiviso l’idea di procedere all’iscrizione al prossimo campionato di Serie C assumendosi tutti gli oneri del caso.


Nel contempo, per quanto concerne l’aspetto tecnico, il club ha deciso di sollevare dall’incarico il direttore sportivo Polito e l’allenatore Caserta, ai quali va il ringraziamento da parte della società per il lavoro svolto in questi anni e l’augurio di una prestigiosa carriera”.

In attesa di perfezionare l’iscrizione alla serie C (per le squadre retrocesse il termine è il 24 agosto), la priorità sarà ora la scelta di un direttore sportivo ed un allenatore con staff tecnico.

Si dovranno prendere inoltre delle decisioni per mettere a punto la squadra per la prossima stagione (la serie C inizierà il 27 settembre), per capire le conferme e le cessioni degli effettivi in rosa. Molto appetito è il bomber Francesco Forte (17 reti quest’anno) di proprietà delle vespe, dopo essere stato riscattato a fine maggio. Sotto contratto con la Juve Stabia sono i portieri Russo e Polverino, i difensori Fazio, Allievi, Tonucci, Troest e Germoni, i centrocampisti Mastalli e Addae e gli attaccanti Forte e Canotto.


Difficile il riscatto dall’Empoli del portiere Provedel. Inoltre bisognerà capire come procedere con i prestiti di Cisse, Di Mariano e Calvano. I vari giovani come Elia, Mallamo, Ricci, Rossi e Bifulco dovrebbero ritornare ai rispettivi club, mentre Calò andrà al Genoa in A dopo aver completato l’anno di prestito con i gialloblù. Gli esperti Mezzavilla e Vitiello sono poi in scadenza di contratto. Sarà un mese di agosto davvero laborioso per il club stabiese per preparare ed attuare il piani per la stagione 2020-2021, con un girone C di serie C molto agguerrito con Avellino, Bari, Palermo, Catania, Catanzaro come avversarie, tra le altre, e vari derby campani (Paganese, Casertana, Cavese, Turris).

Domenico Ferraro



Share