“Stasera eravamo in tanti: forze dell’ordine, associazioni, parrocchie, giovani, forze politiche e tanti cittadini perbene che si ribellano alla violenza per dimostrare che insieme possiamo fare la differenza”. Così il sindaco di Castellammare di Stabia Gaetano Cimmino a margine della manifestazione contro la violenza organizzata da don Salvatore Abagnale dopo l’aggressione del “branco” all’appuntato dei carabinieri Giovanni Ballarò avvenuta nella tarda serata di venerdì scorso.



“Ringrazio don Salvatore per aver organizzato questo evento, – ha continuato il primo cittadino – ringrazio il vescovo Mons. Alfano, l’Arma dei Carabinieri e tutte le forze dell’ordine, tutti quelli che hanno aderito all’iniziativa e i sindaci dei Comuni del comprensorio che hanno accolto il mio invito e mi hanno affiancato sulla Cassa Armonica in questo momento così importante. Ringrazio poi, uno ad uno, tutti quelli che oggi hanno avuto un pensiero per il mio onomastico: il vostro affetto è davvero encomiabile”.

Alla manifestazione hanno partecipato numerosi sindaci del comprensorio e il sottosegretario agli Interni Carlo Sibilia. “Castellammare stasera era più bella del solito. – ha concluso Cimmino – E tutti insieme abbiamo dimostrato che #noisiamodipiù”.



Share