Si abbassa l’età media dei contagiati che ora è 35 anni. Stando ai dai dell’Istituto Superiore di Sanità, i nuovi contagi delle ultime settimane riguardano i più giovani, la fascia fino ai 18 anni per il 14,8%. Questa fascia di età nella fase più acuta dell’epidemia era colpita per appena l’1%.


A seguire la fascia che va dai 19 ai 50 anni, che è la maggioranza dei malati nell’ultimo mese, con una percentuale che raggiunge il 56% dei casi accertati.

Il computo finale fa sì che bisogna prendere atto di un drastico abbassamento dell’età media dei contagiati. Mentre inizialmente il virus colpiva prevalentemente gli anziani e successivamente i sessantenni, ora i casi di Covid-19 sono in maggior parte giovani facendo scendere la media, appunto, a 35 anni.


Nel frattempo in Campania il contagio resta alto, arrivando stabilmente a numeri impensabili un mese fa. Solo nel mese di agosto il numero di contagiati sale a 349: a maggio, nel pieno della prima fase dell’epidemia, furono 362. Una situazione quindi ancora più grave, con un rischio in più: molti adesso non hanno più paura del virus e troppi ne negano la pericolosità.



Share