Dall’inizio della Fase 2 oggi il è arrivato il dato più allarmante. Massimo contagio in Campania con 56 casi e il computo risulta essere relativo a solo quattro delle cinque province campane: la provincia di Avellino, in attesa degli esami in laboratorio dei tamponi eseguiti, resta fuori dall’elenco.

La situazione si conferma preoccupante in tutta Italia. Sono 642 i casi accertati nell’ultimo giorno sul territorio nazionale, mentre risalgono anche ricoveri e terapie intensive. Tra un mese dovrebbero riaprire le scuole.


Continuano ad essere significativi i nuovi casi portati dall’esterno. Secondo l’ultimo bollettino diffuso dall’Unità di Crisi, sono 18 in Campania solo nella giornata di oggi.

Tanti i tamponi processati in Campania nella giornata di martedì sono 2.774.

La percentuale dei positivi rispetto ai tamponi analizzati risulta nuovamente in salita e si attesta a 2,01%.




Il totale dei contagiati campani dall’inizio della crisi quindi sale a 5.403, mentre in totale sono stati analizzati in Campania 369.227 tamponi dall’inizio della crisi epidemica.

Anche oggi non si registrano decessi e il numero totale delle vittime resta 440 in Campania. Il numero dei guariti di oggi è di 34, mentre il totale passa a 4.345, di cui 4.336 completamente guariti e 9 clinicamente guariti.




La situazione si conferma particolarmente preoccupante nelle province di Napoli e Caserta con rispettivamente 18 e 16 nuovi casi. In particolare nel casertano, tra Roccamonfina, Teano e San Felice a Cancello, tra Casapesenna e Teverola, sono attivi, come indicato dall’Asl, diversi mini focolai.

Il numero dei pazienti attualmente positivi in Campania salgono a 618, e aumenta di altri 22 casi nelle 24 ore prese in esame dal report quotidiano dell’Unità di Crisi. Quelli ricoverati negli ospedali Covid che presentano sintomi da coronavirus sono oggi 51, ancora 2 in più rispetto a ieri. Sempre 2 i pazienti ricoverati in terapia intensiva. Sono 555 le persone in isolamento domiciliare.



Questa la storia dei contagi in Campania negli ultimi dieci giorni:

Domenica 9 agosto        – 1,88%   – 14 contagiati
Lunedì 10 agosto           – 2,01%   – 23 contagiati
Martedì 11 agosto          – 2,17%   – 29 contagiati
Mercoledì 12 agosto       – 1,58%   – 27 contagiati
Giovedì 13 agosto          – 1,96%   – 44 contagiati
Venerdì 14 agosto          – 1,04%   – 18 contagiati
Sabato 15 agosto           – 1,35%   – 46 contagiati
domenica 16 agosto       – 2,42%   – 34 contagiati
Lunedì 17 agosto           – 1,10%   – 35 contagiati
Martedì 18 agosto          – 2,01%   – 56 contagiati

Questi i dati del contagio provincia per provincia:

– Provincia di Napoli       : 3.012   (+18)   
– Provincia di Salerno     : 838        (+8)                            
– Provincia di Avellino    : 588                          
– Provincia di Caserta     : 700      (+16)         
Provincia di Benevento: 223        (+2)                     

Il dato riferisce il riepilogo diffuso dalla Protezione Civile comprendente anche casi confermati.



Donazione sostieni il Gazzettino Vesuviano
Condividi
PrecedenteUn cittadino di Vico Equense positivo al coronavirus. E’un medico del San Leonardo
SuccessivoCoronavirus, a Castellammare sanzioni per chi circola senza mascherina
Il giornale “il Gazzettino vesuviano”, fondato nel 1971 da Pasquale Cirillo e attualmente diretto da Gennaro Cirillo, si interessa principalmente delle tematiche legate al territorio vesuviano e campano; dalla politica locale e regionale, a quella cultura che fonda le proprie radici nelle tradizioni ed è alla base delle tante associazioni e realtà che operano sul territorio.Siamo impegnati a garantire la massima qualità e la massima integrità nel nostro lavoro giornalistico. Ci impegniamo a mantenere alti standard etici e professionali, evitando qualsiasi conflitto di interesse che possa compromettere la nostra indipendenza e la nostra imparzialità.Il nostro obiettivo è quello di fornire ai nostri lettori notizie e informazioni affidabili su una vasta gamma di argomenti, dalle notizie di attualità ai reportage approfonditi, dalle recensioni ai commenti e alle opinioni. Siamo aperti a suggerimenti e proposte dai nostri lettori, e ci impegniamo a mantenere un dialogo aperto e costruttivo con la nostra community.