Nonna Maura Granelli procede il suo cammino insieme al “Popolo delle mamme” attraverso le città italiane.

La marcia pacifica è iniziata il 15 agosto dal porto antico di Genova. L’iniziativa del gruppo “Salviamo i bambini dalla dittatura sanitaria” nasce in nome della libertà e dal bisogno di proteggere i bambini dalle leggi Azzolina e Lorenzin.

Oggi la super nonna é a Livorno per la consegna delle istanze al Sindaco della città, mentre domani sarà a Follonica e Castiglione della Pescaia. Il 23 agosto sarà la volta di Marina di Grosseto ed il 24 di Piombino.


Per le altre tappe ricordiamo che Maura raggiungerà il 25 Civitavecchia, il 26 Fregene e Ladispoli, il 27 Fiumicino, mentre il 28 raggiungerà la capitale italiana, ROMA.

La donne d’Italia che appartengono al “Popolo delle mamme” si stanno muovendo per il rispetto della salute psicofisica dei bambini in una libera scelta terapeutica; per una libera istruzione e per il supporto alle famiglie in difficoltà e il non allontanamento dei bimbi se non in casi realmente gravi.

Ma anche per l’abrogazione delle LEGGE Lorenzin 31 luglio 2017, n. 119 Conversione in legge, con modificazioni, del decreto-legge 7 giugno 2017, n. 73, recante disposizioni urgenti in materia di prevenzione vaccinale, contro l’obbligo vaccinale; nonché per l’abrogazione dei decreti, ordinanze e leggi emanate sotto la gestione del Ministro Azzolina.


A questo movimento spontaneo hanno aderito associazioni e comitati di cittadini sinceramente preoccupati per i bambini, che sono le principali vittime di questa “dittatura sanitaria” oramai palesatasi chiaramente.

Tutti i gruppi confluiranno su Roma il 5 settembre per il raduno nazionale.

Andrea Ippolito



Share