In totale sono 9.210 americani deceduti a causa del Covid-19, il resto ha avuto altre gravi malattie (dati aggiornati al 19 agosto 2020).

9.210 sono deceduti ufficialmente a causa del Sars-cov-2, e non 153.504. Per maggiore precisione nella terza settimana di agosto il CDC degli United States of America scrive che i decessi Covid sono il 6% rispetto a tutti i 153.504 registrati.

cdc USA decessi coronavirus 6%



Il CDC dirà: “Per il 6% dei decessi, il COVID-19 è stata l’unica causa menzionata”, e poi che “per i decessi con condizioni o cause oltre al COVID-19, in media, c’erano 2,6 condizioni o cause aggiuntive per morte”. Quindi l’altro 94% aveva da 2/3 malattie gravi e la stragrande maggioranza erano di età molto avanzata, il 90% di questi nelle case di riposo.

Ma il CDC americano aveva modificato già a maggio il numero dei decessi totali per COVID-19, infatti ne registrava 37.308, mentre tutte le altre morti venivano trascritte in elenco come “altre cause”.

cdc americano decessi coronavirus

Il Center for disease control and prevention (CDC) é l’organismo di controllo sulla sanità pubblica degli Stati Uniti d’America, é inoltre l’agenzia federale degli Stati Uniti, facente parte del Dipartimento della salute e dei servizi umani.


A tal proposito, considerate le innumerevoli false (fake news) informazioni circolate, o fatte circolare appositamente, da dicembre ad oggi, considerato inoltre quello che conferma l’OMS nel suo breafing del 9 luglio 2020, e quindi che:

a) “il rilevamento dell’RNA virale non significa necessariamente che una persona sia infettiva e in grado di trasmettere il virus a un’altra persona. Studi sull’utilizzo di colture virali di campioni di pazienti per valutare la presenza di SARS-CoV-2 infettiva sono attualmente limitati”;
b) “il rilevamento dell’RNA mediante saggi basati sulla reazione a catena della polimerasi a trascrizione inversa (RT-PCR) NON È NECESSARIAMENTE INDICATIVO di virus competente per la replicazione e l’infezione che potrebbe essere trasmissibile e in grado di causare l’infezione”;

sono doverose alcune domande:
1) quanti di 9.210 sono deceduti con tampone positivo e quanti con tampone negativo??
2) Quanti di 9.210 hanno avuto una diagnosi confermata senza tampone, ma dai sintomi riconducibili al 100% al Sars-Cov-2?
3) Quanti di 153.504 avevano eseguito un tampone validato scientificamente?

Mentre scrivo inoltre arrivano notizie dalla Svezia dove a circa 3.700 persone sembra sia stato detto per errore di avere il coronavirus. I kit usati in Svezia erano di origine cinese, come riferito questo martedì dall’Agenzia per la sanità pubblica svedese, più precisamente della “BGI Genomics”. Attraverso questi tamponi non si è riuscito a distinguere tra livelli molto bassi di virus ed un risultato negativo.

Andrea Ippolito



Share