La coalizione civica per la rinascita di Pompei adotterà come “modus operandi” nella sua azione amministrativa quella di internalizzare tutti i servizi possibili, a partire da quelli cimiteriali, al fine di ridurre i costi degli stessi e le relative imposte comunali.

A tal proposito, la proposta del candidato sindaco del sedicente centro-sinistra, non appare altro che un replay della più che fallimentare Società ASPIDE, quest’ultima dal momento della sua costituzione, oltre al degrado ed alla male gestione, ha lasciato sul campo danni economici di oltre 1,5 milioni di euro, in spregio a quanto la gestione comunale sino ad allora aveva correttamente gestito, sia in termini sanitari che economici, preservando in primo luogo la sana vivibilità degli anziani ospiti, nonché l’aspetto ed il decoro edilizio dei fabbricati (Casa di Riposo Borrelli e fabbricati di via Scacciapensieri) che ceduti poi in gestione alla ASPIDE non sono stati più manutentuti.


Questa geniale idea, della costituzione di una nuova S.p.A., intesa ad esternalizzare i servizi legati alla sicurezza pubblica e privata, che pare si debba occupare del patrimonio stradale e immobiliare, prospetta nuove sciagure economiche che alla fine ricadranno sulle spalle dei cittadini di Pompei.

La stravagante idea, comporterebbe certamente la costituzione di duplicazione di funzioni già presenti all’interno della macchina comunale.

Per la costituzione di questa nuova S.p.A., sarebbe necessaria la formazione di una struttura dirigenziale che certamente costerebbe ancor più di quanto l’Ente comunale già, per legge, sostiene.


Inoltre, l’assunzione di personale operativo nella S.p.A. è anch’esso già previsto in pianta organica (da implementare certamente), Il recente trascorso governo della città, costituito da tutti quelli oggi presenti nel sedicente centro-sinistra, invece di trastullarsi con queste arguzie, avrebbe sicuramente reso un servizio alla città, se avesse avuto la forza e la capacità politica di portare risorse economiche necessarie per la realizzazione dei numerosi progetti (dimenticati o ignorati?), relativi alla sicurezza stradale afferenti finanziamenti regionali disposti ad hoc (come si evince dalla delibera di G.C. n°77/2018, per un importo di oltre 15 milioni e mezzo di euro), la cui opportunità è stata certamente persa per l’inerzia e la poca attenzione all’interesse pubblico.

Quello stesso sedicente centro-sinistra, così sbadato con il bene pubblico, che oggi propone un privato a salvaguardare le sorti del pubblico interesse e, per l’incapacità manifestata, non ha esitato a ricorrere ad ulteriori gravami economici per i cittadini, ricorrendo ad un muto di 500.000 euro per la mera “pulizia” di alcune strade cittadine, già interessate dai più importanti interventi di sicurezza e decoro stradale, quindi già candidate ai finanziamenti regionali.

Sarebbe paradossale, qualora la regione decidesse di conferire finanziamenti per un altro dei progetti candidati, ciò andrebbe a sovrapporsi agli interventi di manutenzione già eseguiti (con mutuo e/o risorse comunali), rendendo inutile la spesa già effettuata, quella spesa ricadente, sappiate bene, sulle spalle di tutti i cittadini.

Donazione sostieni il Gazzettino Vesuviano
Condividi
PrecedenteLa Juve Stabia ha ingaggiato l’attaccante Golfo 
SuccessivoCisl, patto per la sanità in Campania. Fernando Farroni (Italia Viva): “Rilancio il messaggio del segretario regionale Cisl, serve una nuova organizzazione”
Il giornale “il Gazzettino vesuviano”, fondato nel 1971 da Pasquale Cirillo e attualmente diretto da Gennaro Cirillo, si interessa principalmente delle tematiche legate al territorio vesuviano e campano; dalla politica locale e regionale, a quella cultura che fonda le proprie radici nelle tradizioni ed è alla base delle tante associazioni e realtà che operano sul territorio.Siamo impegnati a garantire la massima qualità e la massima integrità nel nostro lavoro giornalistico. Ci impegniamo a mantenere alti standard etici e professionali, evitando qualsiasi conflitto di interesse che possa compromettere la nostra indipendenza e la nostra imparzialità.Il nostro obiettivo è quello di fornire ai nostri lettori notizie e informazioni affidabili su una vasta gamma di argomenti, dalle notizie di attualità ai reportage approfonditi, dalle recensioni ai commenti e alle opinioni. Siamo aperti a suggerimenti e proposte dai nostri lettori, e ci impegniamo a mantenere un dialogo aperto e costruttivo con la nostra community.