Continua la marcia di avvicinamento del Napoli all’inizio del campionato. Nell’amichevole disputata al San Paolo contro il Pescara, i partenopei si sono imposti per 4-0.

Gattuso accantona per il momento l’esperimento del 4-2-3-1 e schiera la squadra con il classico 4-3-3: Osimhen prima punta supportato ai lati da Politano e Lozano. Il gol del vantaggio arriva però grazie a Zielinski, che segna con un rasoterra da fuori area.


Nel secondo tempo il tecnico rivoluziona il team, passando al 4-2-3-1, inserendo tra gli altri Insigne e Mertens e facendo esordire in maglia azzurra Petagna. Proprio il centravanti italiano, messo in campo al posto di Osimhen (prima volta a secco), si rende protagonista della gara. L’ex Spal prima regala due assist, uno a Ciciretti e uno a Mertens, poi chiude il tabellino con la rete del 4-0 a fine partita. Senz’altro una nota lieta e positiva la giornata sì di Petagna, di ritorno dalla convalescenza per il Covid.


Il livello degli avversari si è alzato rispetto alle scorse uscite, con la sfida a una compagine di Serie B, ma l’atteggiamento e la risposta degli azzurri sono stati uguali alle scorse partite, con prestazioni incoraggianti in vista dell’avvio della nuova stagione.

Domenica a Lisbona il Napoli sarà in campo contro lo Sporting per l’ultimo test precampionato. Al match contro i lusitani, così come accaduto oggi con il Pescara, non prenderà parte Arkadiusz Milik, non convocato. Se serviva il segnale definitivo della rottura tra la società e l’attaccante polacco, è arrivata: ora non resta che trovare l’accordo con le squadre che lo seguono per dirsi definitivamente addio.

Salvatore Emmanuele Palumbo



Share