Gli uomini della Compagnia della Guardia di finanza di Castellammare di Stabia agli ordini del Capitano Salvatore Della Corte hanno scoperto un ingente furto di energia elettrica in un noto bar di Gragnano (Na) “Grande Fratello” frequentato da pregiudicati. A finire nei guai per truffa aggravata art. 624, 625 2° comma in concorso sono C.S.G classe 1987 di fatto gestore del bar e C.G.A classe 1991.


Le fiamme gialle stabiesi dopo accurate ricerche e appostamenti hanno rinvenuto un magnete ad “alto potenziale” accuratamente occultato dietro al contatore Enel. I finanzieri hanno così accertato che il furto è ammontato a 38mila euro con una dispersione di ben 200.000 KWh. Il bar è già stato oggetto di chiusure e controlli in quanto ritenuto crocevia di traffici illeciti.



Share