“La decisione di posticipare l’inizio dell’attività didattica degli istituti scolastici di ogni ordine e grado i cui edifici rientrano nella competenza del Comune di Agerola è stata adottata dopo un’attenta riflessione su alcuni aspetti, a partire dal permanere dello stato emergenziale a causa dell’epidemia da Covid-19 che impone la massima prudenza per garantire ai dirigenti, al personale docente e non docente e agli studenti la possibilità di riprendere le attività in piena sicurezza”. Così hanno fatto sapere dal Comune di Agerola.



“E’ emersa, infatti, – si legge nella nota – nella valutazione della profilassi di igiene ambientale da attuare, l’esigenza di intervenire con la derattizzazione dei locali interni anche destinati alla didattica, giusta nota N. 8813 del 16 settembre a firma del Dirigente Scolastico dell’Istituto Comprensivo ‘S. Di Giacomo – E. De Nicola’.

L’utilizzo dei plessi scolastici del territorio quali sede dei seggi elettorali per le consultazioni referendaria e regionale impone l’adozione, a conclusione delle operazioni elettorali, di ulteriori misure di igienizzazione e sanificazione, aventi natura di carattere cautelare e precauzionale, volte a scongiurare il rischio di contagio.



Infine l’esecuzione di questi interventi, che verranno effettuati in tutti i plessi scolastici, anche in quelli non interessati dalle consultazioni del 20 e 21 settembre, richiede il rispetto di una specifica tempistica di attesa che rende impossibile l’accesso nei locali entro la data prevista per l’avvio delle attività didattiche, ovvero giovedì 24 settembre. La tutela della salute resta la priorità assoluta in questa fase così delicata”.



Share