Appena al di sotto della media nazionale la percentuale di affluenza ai seggi in Campania alla chiusura di questa prima giornata di voto.

Il 38,92% degli aventi diritto campani si sono recati alle urne oggi, primo giorno di voto per referendum, amministrative e regionali 2020.


Tra le cinque province al voto, la percentuale più alta si è registrata ancora a Caserta con il 40,20%. Segue Salerno con il 39,62%, poi Napoli con il 38,86%. Infine Avellino con il 37,01% e Benevento con il 36,22%.

Nella città di Napoli per le Elezioni Regionali alle ore 23 ha votato il 32,66% degli aventi diritto. Percentuale leggermente più alta per quanto riguarda il Referendum Costituzionale: 34,51%.


In Italia alle 23 la percentuale è circa un punto percentuale in più rispetto alla Campania. L’affluenza complessiva della prima giornata di voto referendario si attesta al 39,38%. L’affluenza alle Regionali è ancora più alta e arriva al 41,37%.

Le percentuali più elevate si registrano al momento in Valle d’Aosta (56,37%), Trentino Alto Adige (54,42%) e in Veneto (51,04%). Toscana 48,2%, Marche 47,5, Liguria 44, Puglia 43,7.

I seggi si sono chiusi alle 23. Apertura dalle 7-15 per la giornata di lunedì. Alla chiusura dei seggi seguiranno gli scrutini delle suppletive, del Referendum e delle Regionali. Gli scrutini delle Amministrative cominceranno alle 9 di martedì.

 

Donazione sostieni il Gazzettino Vesuviano
Condividi
PrecedenteOltre Caivano. Quando in Italia a vincere è l’oscurantismo culturale
SuccessivoErcolano, dopo l’ennesima lite ha preso a pugni la moglie: arrestato 54enne
Il giornale “il Gazzettino vesuviano”, fondato nel 1971 da Pasquale Cirillo e attualmente diretto da Gennaro Cirillo, si interessa principalmente delle tematiche legate al territorio vesuviano e campano; dalla politica locale e regionale, a quella cultura che fonda le proprie radici nelle tradizioni ed è alla base delle tante associazioni e realtà che operano sul territorio.Siamo impegnati a garantire la massima qualità e la massima integrità nel nostro lavoro giornalistico. Ci impegniamo a mantenere alti standard etici e professionali, evitando qualsiasi conflitto di interesse che possa compromettere la nostra indipendenza e la nostra imparzialità.Il nostro obiettivo è quello di fornire ai nostri lettori notizie e informazioni affidabili su una vasta gamma di argomenti, dalle notizie di attualità ai reportage approfonditi, dalle recensioni ai commenti e alle opinioni. Siamo aperti a suggerimenti e proposte dai nostri lettori, e ci impegniamo a mantenere un dialogo aperto e costruttivo con la nostra community.