Una lunga giornata ha caratterizzato lo spoglio delle quaranta sezioni elettorali della cittadina pomiglianese conclusasi con un testa a testa tra Gianluca Del Mastro, candidato della coalizione PD-M5S che ha raccolto preferenze per il 41,7% ed Elvira Romano, erede dell’uscente amministrazione Russo, che ha portato a casa il 40,01%.

Delusi gli altri due contendenti, Maurizio Caiazzo, con la coalizione di destra, raccoglie un modesto 10,03%, mentre per Vincenzo Romano, che correva da solo con tre liste, non va oltre l’8,51%.


Gianluca Del Mastro, candidato a sorpresa della coalizione PD-M5S, è arrivato un mese fa a Pomigliano, dopo il passo indietro di Dario De Falco. Il professore universitario di origini pomiglianesi, laureato in Papirologia, Presidente della Fondazione Ente “Ville Vesuviane”, da perfetto sconosciuto si è fatto spazio nel cuore degli elettori di Pomigliano, fino a raggiungere un obiettivo quasi inaspettato. Il tutto grazie ad una campagna elettorale forte e pressante che non ha tralasciato un angolo del paese. Con al suo fianco il Ministro degli Esteri Luigi Di Mario, Del Mastro è giunto al ballottaggio contro la forza politica che fino a ieri ha governato la città per due lustri.

Elvira Romano nonostante il supporto dell’uscente sindaco Raffaele Russo, uomo dalla grande personalità politica, e delle sue sei liste con consiglieri uscenti dal forte seguito, non è riuscita a superare al primo turno i suoi più acerrimi competitor, che non le hanno risparmiato critiche e attacchi nell’arco di tutta la campagna elettorale.


In serata Del Mastro ha tenuto una conferenza in un rinomato locale all’esterno del Parco Giovanni Paolo II: “Siamo pronti a voltare pagina tra 15 giorni, dichiara, per una Pomigliano diversa con progetti che partiranno subito”. Il candidato filogovernativo apre ai due delusi da questa prima tornata: Maurizio Caiazzo e Vincenzo Romano. Entrambi si sono distinti in questa tornata elettorale, uno per la personalità e la tenacia, l’altro per l’onestà intellettuale e la competenza. Il giovane professore rivolge un invito ai due candidati esclusi dal ballottaggio, ritenendo di poter costruire una forte collaborazione con entrambi.



Elvira Romano, a Piazza Giovanni Leone, attende gl’ultimi spogli seguita dai pomiglianesi che l’hanno sostenuta e si dice pronta a dar battaglia. Non nasconde la stanchezza, ma si sente fiera del risultato raggiunto: “Sono una donna semplice che supportata da liste civiche, ha condotto la sua campagna elettorale senza il sostegno di tutti i Ministri che hanno supportato il mio avversario, continuerò nei prossimi giorni ad essere sempre qui accanto ai miei concittadini.

Il 4 e 5 ottobre i cittadini saranno richiamati alle urne per scegliere il futuro primo cittadino. Una sfida aperta. Da domani nella cittadina delle fabbriche si riparte per una seconda e intensa campagna elettorale.

Cinzia Porcaro



Share