Ancora un numero troppo alto di nuovi contagi in Campania. Dall’analisi delle 24 ore di sabato sono 245 i casi riscontrati a fronte di un numero lievemente inferiore di tamponi processati: 5.539.

La percentuale tra i tamponi analizzati e i positivi riscontrati oggi risulta praticamente inalterata rispetto a ieri: 4,42%, nelle 24 ore precedenti era del 4,48%. Cluster e mini focolai si registrano in tutte le province, ma la provincia di Napoli risulta quella più esposta.


Continua il trend preoccupante dei contagiati con un incremento in Campania che segna negli ultimi 5 giorni 1.215 positivi attivi.

Il totale dei positivi in Campania dall’inizio dell’emergenza, alla luce degli ultimi dati, dunque non può che continuare a salire e giunge a 11.874, mentre diventano 578.480 i tamponi complessivamente esaminati.


Dal 24 settembre sono state allentate le maglie regionali sul rientro dall’estero, ma oggi l’Unità di Crisi ha ravvisato una ripresa del contagio da rientro.

Pronta la reazione del governatore che ha firmato una nuova ordinanza, la n.74, che stabilisce l’obbligo dei tamponi nelle zone d’arrivo e in particolare nei porti e nell’aeroporto di Capodichino.

Il tentativo è quello di bloccare ogni fonte di possibile infezione, per scongiurare misure più drastiche e quindi, dopo aver reintrodotto l’obbligo della mascherina e aver confermato anche la rilevazione obbligatoria della temperatura all’ingresso di uffici e locali pubblici, con l’identificazione dei clienti di esercizi, palestre e ristoranti, ora ritornano anche le norme più stringenti  sui rientri.


I pazienti ricoverati con sintomi in Campania sono 400, rispetto a ieri, quando il numero dei degenti era sceso, risalgono ancora di altri 75 in più. Ancora un ricoverato in più in terapia intensiva con 30 degenti.

Il numero delle persone attualmente contagiate sono 5.688 con un aumento preoccupante di altre 430 pazienti. Aumenta anche il numero delle persone in isolamento domiciliare che arrivano a 5.590, se ne aggiungono altre 109 rispetto all’ultimo bollettino.

Ancora tanti i guariti che oggi sono 136 e il totale in Campania, sale a 5.824.

Dopo 3 morti in tre giorni, nelle ultime 24 ore non si sono registrati nuovi decessi. Il totale resta 460 vittime dall’inizio dell’epidemia.


In Italia sono 49.618 gli attualmente positivi al coronavirus, 1.766 in più rispetto a ieri. I dimessi e guariti sono 224.417, in aumento di 724 unità.

Le vittime sono 17 come il giorno precedente, per un totale di 35.835. Il numero complessivo dei contagiati, comprese vittime e guariti, sale a 309.870.

I pazienti in terapia intensiva sono 7 in più per un totale di 254. I ricoverati con sintomi salgono a 2.846 (+100), le persone in isolamento domiciliare sono ora 46.518 (+918).

Tra le regioni con nuovi casi in testa la Campania con 245, poi la Lombardia 216, quindi il Lazio 181, spicca la Sardegna che ne fa registrare 139 in più. Solo la Valle d’Aosta fa registrare zero nuovi casi


Questa la storia dei contagi in Campania negli ultimi dieci giorni:

Mercoledì 16 settembre     – 2,30% 195 contagiati
Giovedì 17 settembre        – 2,78%  – 208 contagiati
venerdì 18 settembre        – 2,70%  – 149 contagiati
Sabato 19 settembre         – 2,24% 171 contagiati
Domenica 20 settembre     – 7,13% 243 contagiati
Lunedì 21 settembre          – 3,61%  – 156 contagiati
Martedì 22 settembre         – 5,06%  – 248 contagiati
Mercoledi 23 settembre      – 3,23%  – 195 contagiati
Giovedì 24 settembre         – 3,33%  – 253 contagiati
Venerdì 25 settembre         – 4,48%   274 contagiati
Sabato 26 settembre          – 4,42%  – 245 contagiati




Questi i dati del contagio provincia per provincia:

– Provincia di Napoli       : 7.476        (+241)   
– Provincia di Salerno     : 1.438          (+21)                            
– Provincia di Avellino    :    782             (+6)                                             
– Provincia di Caserta     : 1.750          (+34)             
Provincia di Benevento:    383            (+6)                                                  

Il dato riferisce il riepilogo diffuso dalla Protezione Civile comprendente anche casi confermati.

 

Share
Condividi
PrecedenteBenevento, rimonta e impresa a Marassi
SuccessivoTorre Del Greco: a spasso con 5 chili di marijuana, 56enne arrestato
avatar
Il settimanale “Il Gazzettino vesuviano” fondato nel 1971 da Pasquale Cirillo, si interessa delle tematiche legate al territorio vesuviano; dalla politica locale e regionale, a quella cultura che fonda le proprie radici nelle tradizioni ed è alla base delle tante realtà che operano sul territorio.