Come non correre con la mente alla tragedia del 1998 che a Sarno e a Quindici provocò la morte di 160 persone. Le strade della cittadina del salernitano invase dal fango e cittadini preoccupati.

È scattata quindi in serata l’evacuazione per le famiglie che risiedono in una parte del centro storico e in via Bracigliano.


Il sindaco Giuseppe Canfora, a fronte degli smottamenti avvenuti nel pomeriggio che hanno portato a valle fango e detriti nelle strade cittadine, ha subito messo in moto la macchina dei soccorsi, coordinata dal Centro Operativo Comunale e che vede in campo forze dell’ordine, protezione civile e polizia locale. Ma poi in serata la decisione che, a scopo precauzionale, intima l’evacuazione di centinaia di persone che dovranno lasciare le proprie abitazioni che attualmente sono a rischio inondazione e frane.


L’allarme è scattato intorno alle 17 in seguito proprio alle abbondanti precipitazioni cadute sulla provincia di Salerno. A Sarno la pioggia ha provocato smottamenti che sono venuti a valle dalla collina recentemente colpita da un vasto incendio. “Stiamo sulle terribili conseguenze degli incendi”, ha scritto sui social il sindaco, annunciando l’inizio dell’evacuazione.


“Agevolare le operazioni di soccorso, supporto ed evacuazione. Non sostare lungo le strada interessate con le auto”. La scuola Baccelli resterà aperta per l’accoglienza. Tutte le altre scuole, invece, nella giornata di domani resteranno chiude per l’allerta maltempo.



 

Donazione sostieni il Gazzettino Vesuviano
Condividi
PrecedentePubblicato il brano “Una Ragione per Odiarti”. Intervista al cantautore Vincenzo Adduci
SuccessivoInizia male il campionato di serie C per la Juve Stabia: sconfitta in casa dal Monopoli
Il giornale “il Gazzettino vesuviano”, fondato nel 1971 da Pasquale Cirillo e attualmente diretto da Gennaro Cirillo, si interessa principalmente delle tematiche legate al territorio vesuviano e campano; dalla politica locale e regionale, a quella cultura che fonda le proprie radici nelle tradizioni ed è alla base delle tante associazioni e realtà che operano sul territorio.Siamo impegnati a garantire la massima qualità e la massima integrità nel nostro lavoro giornalistico. Ci impegniamo a mantenere alti standard etici e professionali, evitando qualsiasi conflitto di interesse che possa compromettere la nostra indipendenza e la nostra imparzialità.Il nostro obiettivo è quello di fornire ai nostri lettori notizie e informazioni affidabili su una vasta gamma di argomenti, dalle notizie di attualità ai reportage approfonditi, dalle recensioni ai commenti e alle opinioni. Siamo aperti a suggerimenti e proposte dai nostri lettori, e ci impegniamo a mantenere un dialogo aperto e costruttivo con la nostra community.