L’entusiasmo di chi sa di essere in una piazza ambiziosa, la voglia di realizzare tanti gol per portare il Napoli in serie A. Vitor Renoldi si è già ambientato nella nuova realtà, lotta su ogni pallone in campo, uomo assist, ma col suo mancino vuole incantare la piazza partenopea. “Le prime amichevoli ci hanno dato segnali positivi – dice il talento di Rio De Janeiro -. Il gruppo aumenta l’intesa e dobbiamo arrivare pronti al campionato. Napoli? E’ meravigliosa, non potevo scegliere città migliore per il mio piatto preferito, la pizza”.


E sul campionato che sta per arrivare non ha dubbi: “L’anno scorso ho giocato in un girone molto forte, la società ha puntato su di me per i gol realizzati e farò il possibile per ripetermi. Sappiamo di avere la grande responsabilità di essere i favoriti, ma è un aspetto positivo, è una pressione buona e ci fa essere abbastanza carichi. Vogliamo portare il nostro scudetto a casa, la promozione in A”.


Sul momento particolare vissuto da tutti per l’emergenza Covid-19 racconta: “Con la mia famiglia non sono riuscito a rientrare a casa in Brasile, è stato un periodo davvero complicato, ma dobbiamo ripartire e rialzarci con la speranza che arrivino giorni migliori”. E chiude con il suo saluto ai tifosi: “Speriamo che ci siano presto le porte aperte al pubblico, abbiamo bisogno del sostegno dei tifosi”.



Share