Si passa dalla Champions League all’Europa League, ma il connubio sorteggi sfortunati-Napoli non si fa mai attendere. Girone non semplicissimo per gli azzurri per la prima fase del torneo europeo.

Le mani di Ciro Ferrara, designato come sorteggiatore, hanno pescato Gattuso e i suoi, inseriti nella prima fascia per i sorteggi, Real Sociedad, insieme al Leicester la compagine più temibile della seconda fascia e AZ Alkmaar, una di quelle di terza fascia che se si fossero evitate sarebbe stato più comodo.


Almeno è arrivata una buona notizia per la quarta squadra del raggruppamento, i croati del Rijeka, che saranno molto probabilmente la squadra cuscinetto del girone F.

Come detto, poteva andare meglio, ma senza fronzoli il Napoli ha un organico tale da non poter e dover temere le sue avversarie. Gli azzurri sono sicuramente tra le favorite assolute per arrivare in fondo all’Europa League. Quindi l’obiettivo e la previsione è che i partenopei arrivino primi nel girone, anche se con qualche fatica più delle speranze che c’erano prima dei sorteggi.


Per quanto riguarda le altre italiane, la Roma affronterà gli svizzeri dello Young Boys, i rumeni del Cluj e i bulgari del CSKA Sofia, mentre il Milan se la vedrà con gli scozzesi del Celtic, i cechi dello Sparta Praga e i francesi del Lille.

La fase a gironi è in programma dal 22 ottobre al 10 dicembre, con sei gare in sette settimane. A febbraio il via ai turni a eliminazione diretta, mentre la finale si giocherà il 26 maggio a Danzika.

Questi tutti i 12 gruppi della prima fase di Europa League

Salvatore Emmanuele Palumbo



Donazione sostieni il Gazzettino Vesuviano