Calano i contagi in Campania e il report quotidiano dell’Unità di Crisi segnala 664 persone contagiate nelle 24 ore di venerdì 9 ottobre. I tamponi effettuati sono stati 9.031, un numero elevato e che la Regione intente ancora aumentare nelle prossime settimana anche con l’estensione ai centri privati di effettuare e processare i tamponi naso-faringei.

La percentuale tra i nuovi positivi e i tamponi analizzati, stando ai numeri odierni, tende a scendere pur restando nel trend degli ultimi giorni e risulta ancora elevata rispetto a quelle di circa un mese fa e soprattutto rispetto ai mesi estivi: oggi si attesta a 7,35%.


Ancora un dato negativo dalla casella delle vittime del Covid-19 che segnala ancora 2 decessi oggi. Sale dunque a 477 il numero dei decessi dall’inizio dell’epidemia di coronavirus.

In questi primi 9 giorni ottobre sono risultati positivi 4.375 contagiati, mentre nello stesso periodo si contano 13 vittime. Per il momento l’alta percentuale di asintomatici e il rafforzamento del sistema ospedaliero consentono discreti margini di sicurezza sotto l’aspetto della tenuta delle strutture ospedaliere. L’Unità di Crisi ha fornito le cifre aggiornate sulle disponibilità in Campania di posti letto: sono 110 i posti disponibili in terapia intensiva e 820 per la degenza nei reparti covid ordinari e speciali.


Situazione Clinica

I positivi in Campania dall’inizio dell’emergenza salgono a 17.233. Sono 673.472 i tamponi complessivamente esaminati dall’inizio della crisi epidemica.

I guariti di oggi sono solo 68. Il totale in Campania dall’inizio della crisi epidemica sale a 7.229.


I pazienti ricoverati con sintomi in Campania sono 635 e aumentano anche oggi di 59 unità. I ricoveri in terapia intensiva restano stabili con 63 degenti.

Il numero delle persone attualmente contagiate sono 10.191 con un incremento di altri 594 malati. Aumenta anche il numero delle persone in isolamento domiciliare che arrivano a 9.493, con altre 535 persone costrette a restare tra le mura domestiche.




Questa la storia dei contagi in Campania negli ultimi dieci giorni:

Mercoledì 30 settembre       – 4,69%   390 contagiati
Giovedì 1 ottobre                – 4,62%  392 contagiati
Venerdì 2 ottobre                – 5,34%  401 contagiati
Sabato 3 ottobre                 – 5,68%  – 412 contagiati
Domenica 4 ottobre             – 8,85%  – 431 contagiati
Lunedì 5 ottobre                  – 7,8%    – 395 contagiati
Martedì 6 ottobre                 – 7,24%  544 contagiati
Mercoledì 7 ottobre              – 7,62%  – 757 contagiati
Giovedì 8 ottobre                 – 8,05%  769 contagiati
Venerdì 9 ottobre                 – 7,35%  – 664 contagiati




Questi i dati del contagio provincia per provincia:

– Provincia di Napoli       : 11.664        (+484)   
– Provincia di Salerno     :    1.872          (+60)                            
– Provincia di Avellino    :    1.136          (+54)
– Provincia di Caserta     :  2.596          (+78)
Provincia di Benevento:      528          (+19)

Il dato riferisce il riepilogo diffuso dalla Protezione Civile comprendente anche casi già noti ma solo ora confermati.


Il contagio in Italia

Nelle ultime 24 ore in Italia i positivi sono aumentati di 5.724, ieri erano stati 5,372. Sono  29 i decessi, ieri erano stati 28. I tamponi sono stati 133.084, nuovo record, ieri ne erano stati processati 129.471.

I ricoverati con sintomi aumentano di 250 unità in 24 ore, portando il totale a 4.336, mentre arrivano a 390 i pazienti in terapia intensiva che aumentano oggi di 3 nuovi ricoveri. Le persone in isolamento domiciliare crescono di ben 4.466 e sono ora 70.103, mentre gli attualmente positivi arrivano 74.829 con un incremento di 4.719. Infine i dimessi e guariti sono 238.525, aumentando di 976 unità.

Tra le regioni, la più colpita è la Lombardia che registra 1.140 nuovi positivi.



Donazione sostieni il Gazzettino Vesuviano
Condividi
PrecedenteIl PUC a Volla non si farà. La denuncia delle opposizioni
SuccessivoPremio internazionale “Capo d’Orlando”, omaggio alle donne impegnate nella scienza
Il giornale “il Gazzettino vesuviano”, fondato nel 1971 da Pasquale Cirillo e attualmente diretto da Gennaro Cirillo, si interessa principalmente delle tematiche legate al territorio vesuviano e campano; dalla politica locale e regionale, a quella cultura che fonda le proprie radici nelle tradizioni ed è alla base delle tante associazioni e realtà che operano sul territorio.Siamo impegnati a garantire la massima qualità e la massima integrità nel nostro lavoro giornalistico. Ci impegniamo a mantenere alti standard etici e professionali, evitando qualsiasi conflitto di interesse che possa compromettere la nostra indipendenza e la nostra imparzialità.Il nostro obiettivo è quello di fornire ai nostri lettori notizie e informazioni affidabili su una vasta gamma di argomenti, dalle notizie di attualità ai reportage approfonditi, dalle recensioni ai commenti e alle opinioni. Siamo aperti a suggerimenti e proposte dai nostri lettori, e ci impegniamo a mantenere un dialogo aperto e costruttivo con la nostra community.