Il corpo carbonizzato di un uomo è stato rinvenuto questa mattina all’interno di un capannone in Via Canalone delle Mura a Boscoreale.

Ad effettuare la macabra scoperta i Vigili del Fuoco intervenuti sul posto per domare un incendio divampato durante la notte in un campo dove sono allocati diversi container.



Sul posto anche i Carabinieri della Caserma di Torre Annunziata che stanno conducendo le indagini. Dai primi accertamenti sembrerebbe che le fiamme si siano sviluppate per cause accidentali e non abbiano, fortunatamente, coinvolto altre persone. I container, infatti, sono utilizzati da senzatetto che vi trovano riparo per la notte.


Non è stato possibile al momento determinare l’identità dell’uomo, morto probabilmente per aver inalato i fumi tossici sprigionati dall’incendio. Il riconoscimento è reso difficile dallo stato in cui versa il cadavere, ma potrebbe trattarsi del bracciante agricolo, attualmente irrintracciabile, che si occupa del fondo e che per la notte riparava proprio nel ricovero di fortuna.

Bianca Di Massa



Donazione sostieni il Gazzettino Vesuviano