Un derby senza vincitori né vinti quello disputato nel Monday Night al Partenio a porte chiuse tra l’Avellino, guidato dall’ex mister Braglia, e la Juve Stabia.

La sfida tra lupi e vespe termina sullo 0-0: più combattuta nel primo tempo, più soft nella ripresa. Nella prima frazione, divertente e vibrante, entrambe le squadre hanno avuto interessanti occasioni gol, mentre nel secondo tempo ce ne sono state di meno e la partita è stata più tattica, anche se la Juve Stabia nel finale poteva fare il colpaccio con un pericoloso shoot di Scaccabarozzi.


Possesso palla 52% Avellino, 48% Juve Stabia, più conclusioni in porta della Juve Stabia (ben cinque contro tre). Alla fine un risultato giusto per questo match equilibrato.

Giovedì prossimo in serata la Juve Stabia giocherà in casa contro la Cavese, mentre l’Avellino andrà a Foggia.


La partita

Avellino in 3-5-2 con Maniero e Fella davanti, Juve Stabia con il 4-3-3 con Fantacci, Romero e Golfo nel tridente offensivo.

In avvio la Juve Stabia si rende subito pericolosa.

Al 4′ grande occasione gol: Mastalli in contropiede libera Golfo solo in area sulla sinistra, il suo tiro viene parato in uscita dal portiere Forte che fa argine con il corpo. Occasione sprecata per i gialloblù.

L’Avellino prova a spingere soprattutto con i due esterni esterni alti.

La Juve Stabia pressa alto, al 15′ ci prova Allievi dalla distanza e Forte è attento.

I lupi spingono sulla sinistra con Tito, al 17′ gran cross in area stabiese,  ma Maniero non è preciso nell’impatto. L’atteggiamento da ambo le parti è  guardingo nei primi trenta minuti di gioco e il match è abbastanza equilibrato, sebbene veloce con vari cambi di fronte.


Altra occasione gol per la Juve Stabia al 33′: cross da sinistra di Vallocchia, testa di Fantacci a centro area locale e palla di un niente fuori. La difesa irpina si fa cogliere impreparata.

Al 35′ risponde l’Avellino con una combinazione Tito-Maniero sulla sinistra con conclusione out dell’attaccante.

Al 42′ si fa vedere in area locale Romero che svetta di testa su traversone da sinistra, ma non riesce a concretizzare.

Al 44′ L’Avellino va vicino al vantaggio con tiro a giro di Fella dal limite dell’area con la palla che centra la traversa. Proprio nel finale Maniero si libera sulla destra su suggerimento di Aloi ma il suo tiro è impreciso. Il primo tempo termina sullo 0-0.



Ad inizio ripresa Avellino in attacco con Tito al 9′, bella parata a terra di Tomei. La Juve Stabia gestisce bene le ripartenze attacca sulla destra con le incursioni di Garattoni.

Al 21′ Mastalli ci prova con punizione diretta dai 25 metri, Forte blocca.

Al 24′ gran parata di Forte su testa di Romero in area locale su punizione da destra.

Con la girandola delle sostituzioni il ritmo della partita scema, anche se a due minuti dal termine Bubas se ne va sulla sinistra, serve Scaccabarozzi il cui insidioso tiro dal limite dell’area viene parato da Forte. Nel finale le squadre non spingono più e la partita finisce in pareggio.


Tabellino

Avellino (3-5-2): Forte 6.5; L. Silvestri 6 Miceli 6 Rocchi 6; Ciancio 6 De Francesco 6 D’Angelo 6.5 Aloi 6 (15′ st M. Silvestri 6) Tito 6.5 (33′ st Adamo 5.5) ; Maniero 5.5 (26′ st Santaniello 5.5) Fella 6 (33′ st Bernardotto 5.5). All.:Braglia 6.

Juve Stabia (4-3-3): Tomei 6; Garattoni 6 Troest 7 Allievi 6.5 Rizzo 6; Vallocchia 6 (39′ st Codromaz sv) Berardocco 6 (39′ st Bovo sv) Mastalli 6; Fantacci 5.5 (34′ st Scaccabarozzi 6) Romero 6 Golfo 5 (26′ st Bubas 6). All.: Padalino 6.

Arbitro: Maranesi di Ciampino 6.5. Guardalinee: Gregorio-Mittica. Ammoniti: Golfo (JS), Ciancio (A), Rocchi (A), Vallocchia (JS). Note: partita a porte chiuse. Angoli 5-2. Recupero: 1′ pt- 4’st. Ammonito mister Braglia (A).

Domenico Ferraro



Share