Nel match della quarta giornata del girone H di serie D il Sorrento espugna lo stadio ‘Iacovone’ di Taranto e ottiene la seconda vittoria consecutiva (la terza in campionato) in chiave playoff. La prima frazione di gioco è piena di occasioni e già dopo 2 giri di orologio ci provano i padroni di casa con Ferrara che crossa in area ma senza creare problemi alla difesa rossonera. Un minuto dopo La Monica tira da fuori area ma la sua conclusione finisce a fin di palo. Al 12’ Lagzir ci prova da fuori ma Scarano si distende a terra senza problemi. I pugliesi giocano meglio e dopo un minuto con un’azione corale tentano con Santarpia ma spara alto solo davanti a Scarano.



Il primo pericolo da parte dei locali si evidenzia al 33’ con Lagzir che ci prova su punizione ma l’estremo difensore campano devia in angolo. L’attaccante marocchino non si accontenta e prima della fine del primo tempo serve in area Straqualursi che solo davanti alla porta si fa ipnotizzare da Scarano. La ripresa si apre con la reazione rossonera ad opera di Cunzi che al 62’ ci prova da fuori ma il suo tiro finisce di poco sopra la traversa. Gli ospiti spingono e al 69’ trovano il vantaggio con Cacace che svetta di testa in area su punizione dell’ex Latina. La risposta dei padroni di casa è immediata e dopo appena un minuto trovano subito il pari con Matute che su un’azione di angolo solo in area insacca in porta. Alla mezzora ci prova Aquadro ma il suo tiro non impensierisce i rossoneri. Al 77’ i costieri ritornano in vantaggio con Liccardi che, su assist di Cunzi, si destreggia e con tiro dal limite sigla un gran gol non dando scampo all’estremo difensore locale.



Il Taranto si rifà sotto tentando a strappare il pari ma Marsili su punizione all’80 non impensierisce Scarano. Finisce 1-2 per gli ospiti che ottengono tre punti fondamentali in un campo ostico e contro una delle compagini attrezzate a vincere il campionato. Per i ragazzi di mister Fusco un successo sofferto e meritato che porta i costieri al primo posto in graduatoria a quota 10 punti in concomitanza col Casarano. La capolista è attesa ora dalla prossima gara in programma domenica prossima tra le mura amiche dello stadio ‘Italia’ contro il neopromosso Molfetta.

Adriano Napoli



Share