Camorra nel Casertano, spaccio di cocaina e marijuana: 38 arresti. Una grossa piazza di spaccio di droga, che comprendeva sei Comuni del Casertano, è stata chiusa dai Carabinieri, che hanno arrestato 38 persone al termine di un inchiesta coordinata dalla Dda di Napoli.



Alla guida dell’organizzazione – nei Comuni di Marcianise, Orta di Atella, Gricignano di Aversa, Sant’Arpino, Succivo e Cesa – era la famiglia Milone di Orta di Atella. Tra i 38 arrestati, 7 dei quali hanno ottenuti i domiciliari, c’è il 44enne Giovanni Milone, i suoi tre fratelli, la moglie Enza Bencivenga, ed i tre figli delle coppia. La droga veniva acquistata nella piazza di Melito (Napoli) e rivenduta ad Orta di Atella e nei Comuni vicini attraverso una rete di spacciatori.

In pochi mesi il giro di affari avrebbe raggiunto un volume di 400 mila euro. Nel corso dell’inchiesta sono stati sequestrati dai militari 1,6 chili di cocaina e oltre 800 grammi tra marijuana e hashish. I punti vendita erano nei pressi di bar ed esercizi commerciali, oppure in punti prestabiliti del territorio, dove i venditori incontravano i clienti.



Share