Il panorama dell’innovazione campana continua a confermarsi vivacissimo, e grazie all’azione di sostegno della Regione Campania che lo affianca nell’apertura nazionale e internazionale per la nascita di nuove collaborazioni e di opportunità di business. La Campania possiede un ecosistema di ricerca e innovazione caratterizzato da una ricca offerta di tecnologie e competenze proveniente da atenei, centri di ricerca avanzata, distretti tecnologici, laboratori pubblici e privati, oltre che da una rete di strutture di supporto alla creazione di impresa.

In rappresentanza dell’ecosistema R&I, 15 startup innovative e 5 player di innovazione, tra cui Apple Developer Academy, CIO Club Italia, DAC – Distretto Tecnologico Aerospaziale della Campania, Giffoni Innovation Hub, Pushapp Lab, partecipano a Smau Milano il 20 e 21 ottobre 2020.



L’appuntamento, giunto alla sua 57ma edizione, è un evento al quale prendono parte ogni anno le più dinamiche Regioni italiane con il proprio ecosistema dell’innovazione: startup, incubatori, acceleratori, poli di innovazione e distretti tecnologici. Un programma articolato di incontri e momenti di networking per stimolare la nascita di nuove partnership tra imprese innovative e startup da un lato e aziende e pubbliche amministrazioni di tutto il territorio nazionale dall’altro, ma anche investitori e operatori internazionali, interessati ad investire negli ecosistemi dell’innovazione italiani, oltre ad una parte espositiva in cui approfondire la conoscenza con questi soggetti.

“Anche quest’anno la Campania dell’innovazione fa tappa a Smau Milano – afferma Valeria Fascione, Assessore all’Innovazione, Startup e Internazionalizzazione della Regione Campania – appuntamento fondamentale nell’agenda dedicata alla promozione delle tecnologie e del know how regionale e all’apertura del nostro ecosistema innovativo. La policy rivolta all’innovazione del tessuto imprenditoriale, alla nascita di nuova imprenditorialità innovativa, alla diffusione delle competenze digitali è diventata lo strumento principale di accelerazione e consolidamento dell’intera economia regionale. Abbiamo creato connessioni tra capitale umano, startup e sistema economico, mossi dalla convinzione che le startup siano fondamentali per diffondere l’innovazione nelle PMI e nelle grandi imprese, oltre che nella Pubblica Amministrazione. In questi anni abbiamo consolidato un ecosistema solido e dinamico che è rappresentato nella tappa milanese da una qualificata delegazione composta da venti soggetti tra startup, spin off, imprese innovative, incubatori, acceleratori, distretti tecnologici e promotori di innovazione che presentano soluzioni e servizi innovativi per confrontarsi con i grandi player dell’innovazione e verificare il posizionamento della Campania in ambito nazionale e internazionale.”



Cyberneid fonde due tecnologie solitamente distinte, come intelligenza artificiale e identità elettronica, per sviluppare soluzioni innovative da proporre al mercato. L’app Eidon consente di verificare l’identità dei cittadini mediante la carta d’identità elettronica, il passaporto elettronico o un altro documento di identità elettronica. È fornita inoltre di un SDK che consente a terze parti di integrare nei loro sistemi la firma elettronica avanzata.

Cydera si occupa di telemedicina con una forma di assistenza a distanza per i pazienti domiciliari con l’app Cydera Med per monitorare, anche al di fuori della struttura ospedaliera, i parametri vitali: temperatura corporea, saturazione e battito cardiaco. I dati acquisiti con tecnologia IoT permettono di intervenire in caso di emergenza grazie a un sistema di alert strutturato.

Immensive è in grado di offrire un’ampia gamma di prodotti e servizi B2B: dal simulatore di saldature Weld-VR per il training nelle scuole e negli enti di formazione, allo sviluppo di soluzioni nell’ambito dell’Industria 4.0 per effettuare formazione virtuale e simulare processi ed operazioni in ambienti controllati, alla realizzazione di storytelling immersivi multi stimoli e fortemente emozionali per fini promozionali fino al servizio di virtualizzazione ambienti e prodotti per i più svariati settori: architettura, ingegneria e marketing.



Grazie alla sua infrastruttura di analisi in real time, Inspector, aiuta gli sviluppatori a scoprire problemi e malfunzionamenti all’interno delle applicazioni, prima che se ne accorgano i clienti. L’aspettativa sui software è sempre più elevata, uno strumento di monitoraggio e alerting completamente automatico facilita la quotidianità dell’azienda grazie all’utilizzo di prodotti più stabili e sicuri, senza nessuno sforzo aggiuntivo da parte del gruppo di lavoro.

Kineton è una società d’ingegneria che offre servizi all’avanguardia, specializzata nel settore automobilistico, dei media, delle telecomunicazioni e dell’intrattenimento. Un vero e proprio sportello unico per tutte le esigenze di alta tecnologia.

Laila è il chatbot marketing e customer service online di Mazer. Con Laila Booster si configura un servizio che, sfruttando la potenza dell’intelligenza artificiale, introduce l’automazione nell’ambito delle attività di customer care e digital marketing. Un potente strumento di fidelizzazione che ha cura della reputazione aziendale online e che impatta notevolmente sulle vendite. Laila Personal Shopper è la soluzione dedicata all’e-commerce: il sistema, operando nella totale assenza degli operatori umani, offre supporto agli utenti e li guida alla conversione.



Il progetto Need Power nasce dal bisogno di soddisfare quella che oggi rappresenta la più grande esigenza (e paura) degli esseri umani: lo smartphone scarico. Grazie a delle power station innovative e all’app, gli utenti potranno sapere sempre dove recarsi per poter ricaricare il proprio smartphone, in più riceveranno delle notifiche geolocalizzate quando si troveranno in prossimità di un point need power.

Snellire, rendere più affidabile, veloce e sostenibile il mondo della logistica urbana attraverso un nuovo approccio alla tecnologia e reinventando il modello logistico è la mission di PonyU. Si avvale di un software proprietario che ottimizza il percorso di ogni singola spedizione, adottando un modello flessibile come soluzione innovativa.

Curioso ma assolutamente innovativo il progetto Sidereus Space Dynamics. La startup campana ha come obiettivo la democratizzazione dello spazio con un servizio di trasporto accessibile ed economico. Il veicolo, attualmente in sviluppo, chiamato EOS, è interamente riutilizzabile ed è in grado di atterrare verticalmente, ovunque ed in sicurezza grazie al sistema propulsivo di rientro più efficiente sul mercato.

Phlay opera nel campo del digital video ads e dell’intrattenimento. Tramite una tecnologia proprietaria ed il supporto del Phlay Creative Studio, gli inserzionisti di messaggi pubblicitari possono coinvolgere il pubblico in gaming experience semplici e divertenti che invitano ad interagire con il contenuto promozionale.



Pigro aiuta le aziende a gestire la documentazione estraendo automaticamente risposte di tipo digitale. Le aziende producono un’enorme mole di contenuti, ma spesso è difficile trovare informazioni utili tra dati e contenuti sparsi e che cambiano nel tempo. La tecnologia di Pigro è in grado di imparare automaticamente dai contenuti. Il sistema è multicanale, multilingua e trasversale ai settori industriali grazie ad analisi di tipo statistico.

Santobono Innovation mette la tecnologia e l’innovazione al servizio della salute dei bambini realizzando tutori. Modelli anatomici su misura realizzati attraverso l’utilizzo di un software certificato per l’elaborazione e la segmentazione, forniti in formato digitale o prodotti attraverso stampa 3D o colata, per la realizzazione di modelli in materiale elastico e/o semirigido che meglio rappresenta gli organi molli.

In ambito AI e pharma troviamo SoftMining: basata sull’intelligenza artificiale è particolarmente efficiente perché, intervenendo nella fase preclinica, permette di riconoscere immediatamente le molecole da scartare (falsi positivi), garantendo una qualità del risultato superiore rispetto alle altre disponibili sul mercato.

Intelligenza artificiale applicata al settore del trading per il commercio estero è il settore al quale si dedica Wade World Network Italia utilizzando la piattaforma tigle.it per la vendita delle eccellenze agroalimentari. Un sistema B2B che consente le transazioni da portale con un processo completamente digitalizzato ed online.

Webbi è la piattaforma cloud dedicata all’arredamento. Trasforma i cataloghi, i listini e le notizie commerciali in un archivio digitale sempre aggiornato e disponibile. Monitora la rete di vendita accertandosi che il network stia funzionando correttamente. Ogni statistica è personalizzabile con numerosi filtri: è possibile vedere quante visualizzazioni vengono fatte da un singolo rivenditore, provincia, regione o nazione. Quali sono i prodotti più scelti e condivisi con i potenziali clienti.



La tecnologia declinata alla smart fashion di Sonny Bono, azienda leader nel settore dell’abbigliamento retail. Da sito web a piattaforma e-commerce, per soddisfare le esigenze in tempo reale di tutti gli utenti. La piattaforma, progettata e realizzata con il partner tecnologico SYS-DAT Spa, è caratterizzata da un’interfaccia molto intuitiva che valorizza i principi fondamentali della usability. La tecnologia responsive consente alla piattaforma di essere utilizzata su ogni device. L’attività e la vendita al dettaglio si coniugano con la vendita on line: è possibile acquistare sul web e ricevere i capi in negozio oppure acquistare in store e spendere i coupon sconto in rete. Le due modalità di vendita si integrano e si completano a vicenda, grazie alla logica dell’omnicanilità. Una spesa online sicura e conveniente è la risposta di Sole 365: una filosofia di vendita che pone al centro la clientela, anche online, e il rapporto con il territorio.

Puntando non solo sui prezzi e sulla qualità dei prodotti, ma anche sull’organizzazione degli spazi fisici e digitali, sugli orari e sull’esperienza di acquisto. Un servizio realizzato in collaborazione con CosìComodo, per fare la spesa online scegliendo se far avvenire la consegna all’interno del punto vendita o a casa. Il tutto con un’interfaccia di acquisto intuitiva, che memorizza gli ultimi acquisti effettuati, favorendo le persone che hanno un’abitudine di acquisto consolidata, ma che può essere utilizzata anche da persone che possono dedicare poco tempo alla spesa, anche online.



Utilizzare l’intelligenza artificiale per la gestione della live chat, migliorando il servizio di customer care: questa la sfida vinta di eFarma.com, società che opera nella distribuzione dei farmaci da banco senza obbligo di ricetta e dei parafarmaci, sia attraverso una piattaforma di e-commerce top player nel mercato italiano, sia attraverso una rete di esercizi per la vendita al dettaglio. Da qui è nata la riflessione su come efficientare i processi: la soluzione è stata individuata nella piattaforma Laila sviluppata dalla startup Mazer, un chat bot conversazionale basato sull’intelligenza artificiale. Oggi Laila è in grado di filtrare le query che arrivano h24 dagli utenti, riconoscendo in tempo reale quelle di tipo tecnico o operativo che vengono gestite dall’intelligenza artificiale (che simula un comportamento umano) attraverso una risposta automatica e indirizzando ai farmacisti le questioni che necessitano di un supporto specializzato.

Non solo: la piattaforma, oltre a leggere il linguaggio naturale identificando le esigenze degli utenti più frequentemente espresse, è anche in grado di misurare il loro stato d’animo e di adattare il tone of voice al mood della conversazione con l’obiettivo di migliorare la qualità percepita del customer service. Tra i premiati anche Gruppo Proma, da sempre attiva nel settore automotive, che ha sviluppato una tecnologia di interconnessione impianti erp e trasferimento in cloud in relativa sicurezza per oltre venti dei suoi stabilimenti. In passato tutti gli stabilimenti si collegavano a un plant unico. Ora l’elaborazione locale viene delocalizzata verso ogni plant. In questo modo se cadrà la rete non si fermerà più nulla, ogni impianto sarà autonomo e registrerà i suoi dati.



Share