Dai dati rilasciati dall’Asl Napoli3 Sud si confermano altri due casi da Covid-19 ad Agerola portando ad 11 i casi nella cittadina sui Lattari. Altrettanti sono i guariti.

A dare l’aggiornamento la pagina social ufficiale del comune di Agerola: “I nostri concittadini sono asintomatici, in buone condizioni di salute e si trovano già in quarantena. Come da prassi, la rete dei contatti è stata prontamente ricostruita.


Al momento 11 sono i casi positivi ad Agerola, ai quali, oltre a garantire la necessaria assistenza, auguriamo una pronta guarigione. Continuiamo ad indossare mascherina anche all’aperto per l’intero arco della giornata, a rispettare il distanziamento sociale e lavarci frequentemente le mani.

È importante scaricare sul proprio cellulare l’app Immuni, ci consente di controllare l’andamento del virus ed essere avvertiti in modo anonimo di eventuali contatti prolungati con un soggetto positivo.


Ricordiamo, inoltre, che secondo le linee guida diramate dal Ministero della Salute, un “contatto stretto” ha l’obbligo di quarantena di 14 giorni dall’ultimo contatto con un caso positivo accertato, oppure quarantena di 10 giorni dall’ultimo contatto + un test antigenico o molecolare (tampone) effettuato il decimo giorno.”

Agerola non è la sola che registra nuovi contagiati, infatti nell’ultimo mese c’è stata una verifica di nuovi casi da coronavirus in costante aumento su tutto il territorio. La situazione di emergenza Covid Campania sta raggiungendo stati di allerta massima, tant’è che anche il presidente della regione Vincenzo De Luca proprio nelle ultime ore ha firmato un vero e proprio “coprifuoco” per i cittadini campani. Quasi un mini lockdown quello che ha voluto il governatore campano, causa il boom di contagi che sta colpendo gravemente la regione.

Ivano Manzo



Share